30 aprile 2021

"Maradona: Sogno Benedetto". La serie Amazon sul Pibe de Oro (trailer)

Annunciato già nel lontano 2018, la serie di Amazon su Diego Armando Maradona è oggi una realtà.

Forse si aspettava il momento propizio. Le serie biopic sui calciatori (ancora viventi) stanno riscuotendo successo e non farà certo eccezione quella sul più grande campione di tutti i tempi.

Le riprese sono state effettuate in ben quattro paesi (Argentina, Italia, Messico e Spagna), i luoghi dove Maradona ha vissuto. 

La serie, di 10 episodi di un'ora, ripercorrerà la vita del calciatore che sarà interpretato da tre attori, Nicolas Goldschmidt (adolescente), Nazareno Casero (i tempi del mondiale 1986) e Juan Palomino.

La serie è prodotta da BTF Media e distribiuita da Amazon e gli episodi in Argentina sono diretti da Alejandro Aimetta che è anche lo showrunner.

Il trailer che vi mostriamo è stato rilasciato da Amazon il 19 aprile ed uscirà entro il 2021.

(Continua a leggere)

"EST Dittatura Last Minute" (★★★★☆)


E' terzo nella classifica dei più visti in questa prima settimana di riapertura il film "EST, dittatura last minute" di Antonio Pisu.

Già pubblicato in pieno lockdown su Rakuten, il film racconta la storia vera di tre ragazzi di Cesena di 24 anni che nell'ottobre 1989 partono per una vacanza in auto nell'Europa dell'est per vedere da vicino la fine del Comunismo.

Un imprevisto trasformerà quella che doveva essere una goliardica vacanza in un'avventura che darà loro l'occasione di crescere e conoscere una realtà e una umanità fino allora sconosciuta.

Il film è stata una vera sorpresa. Molto ben fatto; curata nei minimi dettagli l'ambientazione e recitato con passione e talento dai tre giovani protagonisti (Jacopo Costantini, Matteo Gatta e l'ottimo Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale).

Il regista Antonio Pisu, figlio del grande Raffaele, è un attore alla sua seconda esperienza di direzione di un lungometraggio e non possiamo esitare dal definirlo un talento autentico. Con "EST" ha realizzato un "gioiellino" gradevole, commovente e a tratti divertente, con i tempi della commedia italiana che più volte viene citata ma sempre in maniera misurata. Un esempio prezioso di come si possa incontrare il favore del pubblico semplicemente raccontando bene le storie. 

Se proprio volessimo cercare dei riferimenti potremmo citare Salvatores per il road movie, Monicelli e Germi per i tempi e il ritmo.

Consigliatissimo se decidete di andare a cinema (coraggio!).

(Continua a leggere)

29 aprile 2021

La quarta stagione de "Il racconto dell'ancella" su TIM Vision dal 29 aprile


Proprio oggi inizia su TIM Vision la programmazione in streaming della quarta e attesissima stagione della serie The handmaid's tale (Il racconto dell'ancella), la fortunata e premiatissima serie Hulu con Elisabeth Moss e Yvonne Strahovski tratta dalla saga letteraria di Margaret Atwood
La quarta stagione prevede 10 episodi di cui i primi tre sono stati pubblicati in Italia oggi (un giorno dopo gli USA) mente gli altri sette arriveranno uno per settimana. 
Come altre produzioni, anche quella di questa serie è stata interrotta per molto tempo a causa del covid. 
Di buono c'è da sapere, però, che una quinta stagione è già in cantiere.
(Continua a leggere)

Diabolik nelle sale a dicembre, ma ci sono già due sequel in preparazione.


Sono in programma già due sequel di Diabolik dei Manetti bros. e le riprese inizieranno ad ottobre, anche se il primo film non lo vedremo prima di Natale 2021 (se tutto va bene).

L'uscita ufficiale nelle sale del film con Luca Marinelli, Miriam Leone e Valerio Mastrandrea (e ovviamente la banda Manetti quasi al completo con Roja, Gerini e Serena Rossi) è fissata per il 16 dicembre, un giorno prima di "Spiderman No Way Home", ma non ditelo alla "01 Distribution" se no lo rimandano di un'altro anno.

Finora abbiamo visto davvero poco di questo attesissimo cinecomic italiano, giusto un trailer di pochi minuti che poco o nulla ci dice se non che la storia è ambientata negli anni '60/70, a giudicare dall'aspetto vintage di abiti e della tecnologia.

Già da tempo un film su Diabolik era nei sogni dei Manetti Bros. In una intervista a KinemaZOne del 2007, Antonio Manetti ci disse: "Ci piacerebbe fare un film su Diabolik. Il personaggio è eccezionale e l’ambientazione delle storie possiede un potenziale visivo altissimo. Con tutte quelle scogliere e quelle case pazzesche... ci piacerebbe tantissimo. (...) Sarebbe un’ottima occasione per noi realizzare un film che sia contemporaneamente a modo nostro e aperto ad un grande pubblico."

Le riprese di questo Diabolik iniziarono a settembre 2019 e già a dicembre del 2020 era pronto per essere distribuito ma poi, come sappiamo, a causa della chiusura prolungata nelle sale non è stato possibile. Manetti e i distributori hanno tenuto duro non pubblicandolo in alcuna piattaforma streaming e pare che ora a dicembre finalmente vedremo questo film. Se le cose dovessero ancora precipitare, a questo punto, visto anche i sequel in preparazione, gli conviene farne una serie.

Altro film in via di scongelamento è un atteso ritorno italiano. Parliamo di Freaks Out!, secondo lungometraggio di Gabriele Mainetti, osannato autore del fenomeno del 2015 Lo chiamavano Jeeg Robot.
Molto curato esteticamente, come si evince dal trailer, il film di Mainetti era addirittura nel listino delle uscite della 01 Distribution del 2019, ma poi rinviato più volte fino alla data definitiva del 28 ottobre 2021.

Teniamo le dita incrociate e tifiamo per il cinema Italiano nelle sale. Che tutto possa tornare come prima. Anzi meglio.

(Continua a leggere)

Napoli COMICON 2021 - Un evento dal vivo a luglio?


Buone notizie per gli affezionati del COMICON, l'evento partenopeo dedicato ai comics diventato di rilevanza internazionale negli ultimi anni ma interrotto dal 2019 causa covid.

Nel 2020 si sono organizzati eventi on line e anche per quest'anno si andrà avanti con qualche appuntamento a distanza.

I prossimi 1 e 2 maggio ci saranno i “Comicon Day Live Online”, una doppia giornata di eventi online nel tradizionale periodo di Comicon.

Ma c'è una sottile speranza per i possessori dell'abbonamento COMICON 2020.

La direzione dell'evento, infatti, sta provando a organizzare un evento in presenza, all’aperto, nel mese di luglio, se la situazione sanitaria e le restrizioni definite da Governo e Regione lo consentiranno. 

L' evento sarà aperto al pubblico, nei limiti consentiti, e potranno partecipare gratuitamente i possessori dell’abbonamento 2020 (che in ogni caso sarà ancora valido anche per il 2022). 


(Continua a leggere)

28 aprile 2021

Supereroi Vaccinati - I film Marvel che usciranno nelle sale



Mentre
Falcon e The Winter Soldier - come già Visione e Scarlett-  si fanno la loro quarantena su Disney+, altri Supereroi Marvel si sono vaccinati e sono pronti ad uscire nelle sale.

In alcuni casi saranno film un po’ “stantii”, pronti da più di un anno ma che hanno tenuto duro non cedendo alla tentazione dello streaming, in altri invece saranno film freschi prodotti durante questo difficile anno.


Il primo che vedremo sarà The Black Widow nelle sale il 9 luglio - ma già pronto da aprile 2020 -  con Scarlett Johansson nella parte della fascinosa ed algida Vedova Nera. 

Sappiamo tutti la fine che ha fatto la povera Natasha Romanoff (Avengers: Endgame), infatti questo film ci racconterà il misterioso passato della supereoina e il suo trascorso con Occhio di Falco. Il film uscirà sia nelle sale che a pagamento (€21,99 + abbonamento mensile) sulla piattaforma streaming Disney+, il che sembrerebbe un atto di prudenza mentre potrebbe essere una strategia per spingere la gente a preferire la sala per un risparmio economico.




Il 3 settembre segnerà il debutto nell’MCU di Shang-Chi nel film Shang-chi e la leggenda dei dieci anelli. Si tratta di un personaggio dei fumetti di casa Marvel (ovviamente) ma non creato da Stan Lee. Di base non sarebbe un supereroi ma un abile maestro del kung-fu, ma in seguito all’incontro con gli Avengers (almeno sui comics) otterrà il potere di creare duplicati di se stesso


Il mese di settembre, il giorno 24 per la precisione, rivedremo al cinema Venom nel film Venom: La furia di Carnage. Si tratta di un Marvel/Sony, quindi niente MCU, Avengers e cross over per ora. Nel ruolo di Venom avremo ancora Tom Hardy, mentre il criminale maniaco Carnage sarà il “natural born” villain Woody Harrelson.


Arriviamo quindi al 5 novembre per avere una nuova infornata di personaggi che pare saranno fondamentali nella nuova fase dell’MCU. Parliamo degli “Eterni”, la saga di Jack Kirby (disegni e testi, ancora una volta senza Stan Lee). Nel cast anche le eterne Angelina Jolie e Salma Hayek.

.



Il 17 dicembre, lasciatemi dire “finalmente”, tornerà colui senza il quale tutto il resto non sarebbe stato mai possibile. Il Re indiscusso dei supereroi. Stiamo parlando di Spider-Man nel suo terzo film Marvel intitolato Spider-Man No Way Home. Gli hype su questo capitolo dell’Uomo ragno sono stati molti. Ci dovrebbe essere l’introduzione del multi verso, le realtà parallele in ognuna delle quali esiste uno spiderman diverso e la trovata davvero interessante è che ad interpretare gli spiderman alternativi siano stati chiamati gli interpreti delle due saghe precedenti, ossia Tobey Maguire ed Andrew Garfiled (si sono dimenticati di Nicholas Hammond, lo spiderman televisivo degli anni 70), e pare che anche Alfred Molina (Octopus) e Jamie Foxx (Elektro) compariranno.


Nulla da segnalare per Thor e Hulk.


Quindi, dalle notizie che abbiamo avremo un’estate senza supereroi. Anzi no.

Il 5 agosto sarà la DC ad uscire nelle sale con una “missione suicida” con il nuovo film della Suicide Squad.




(Continua a leggere)

IN THE MOOD FOR LOVE in 4K in 27 sale italiane



Il 28 aprile inizia ufficialmente il viaggio d
i In the Mood for Love nei cinema italiani! L’eterno capolavoro di Wong Kar Wai, restaurato in 4K e distribuito dalla Tucker Film, uscirà in 27 sale (il dato è aggiornato al momento in cui scriviamo), segnando simbolicamente la grande e attesissima ripartenza. Del resto, ora che il bisogno di bellezza è più urgente che mai, In the Mood for Love rappresenta davvero il titolo perfetto...

Hong Kong, 1962. Un uomo e una donna, il signor Chow e la signora Chan. Due dirimpettai che si trovano a vivere un amore casto e clandestino. Due attori meravigliosi, Maggie Cheung e Tony Leung Chiu-wai, che hanno spalancato le porte dell’Occidente agli splendori del nuovo cinema asiatico (Tony Leung Chiu-wai, ricordiamo, è stato incoronato al Festival di Cannes nel 2000). Ecco In the Mood for Love. Un melodramma intenso e raffinatissimo che ha davvero fatto epoca. Non tanto love story, come spiega lo stesso Wong Kar Wai, quanto «un film che parla di segreti...».

La Tucker Film , porterà al cinema anche le sue prime due opere, As Tears Go By e Days of Being Wild (mai uscite in Italia!) e le versioni 4K di Angeli perduti, Hong Kong Express e Happy Together. Un prezioso percorso monografico intitolato Una questione di stile e inaugurato, appunto, da In the Mood for Love

 

Elenco Sale

Ancona - Azzurro (dal 28 aprile)
Bassano del Grappa - Metropolis (dal 29 aprile)
Belluno - Italia (solo 28 aprile)
Bologna - Lumière (dal 29 aprile)
Cremona - Po spazioCinema (dal 29 aprile)
Genova - Corallo (dal 29 aprile)
La Spezia - Controluce (dal 29 aprile)
Mestre - Dante (dal 29 aprile)
Milano - Anteo, Beltrade e Cinemino (dal 28 aprile)
Monza - Capitolo spazioCinema (dal 29 aprile)
Napoli - Corallo (dal 1° maggio)
Padova - Multiastra (dal 29 aprile)
Parma - Astra (solo 28 aprile)
Pordenone - Cinemazero (dal 28 aprile)
Reggio Emilia - Rosebud (solo 3 e 5 maggio)
Rimini - Tiberio (solo 3 e 4 maggio)
Roma - Greenwich e Nuovo Olimpia (dal 29 aprile)
Spoleto - Sala Frau (dal 29 aprile)
Torino - Massimo (dal 29 aprile)
Trento - Astra (dal 29 aprile)
Treviglio - Anteo spazioCinema (dal 29 aprile)
Trevignano Romano - Palma (dal 30 aprile)
Udine - Visionario (dal 28 aprile)
Trieste - Ariston (dal 26 aprile)


(Continua a leggere)

27 aprile 2021

The Serpent (★★★☆☆)


La serie The Serpent non sarebbe nemmeno male. E' avvincente, bei personaggi, belle ambientazioni e anche la storia è intrigante. 

Il problema è che ha quel "difettuccio" che sempre più spesso affliggono i prodotti Netflix. Il fatto di essere una serie quando avrebbe potuto (dovuto) essere un film.

Una storia che si sarebbe potuta raccontare in un'ora e mezza (anche abbondante) è stata allungata a dismisura per durare ben otto ore quando in fondo la vicenda raccontata occupa un arco di tempo di un anno scarso.

Appaiono infatti ridicoli i continui rimandi temporali con salti di due o al massimo quattro mesi, in cui luoghi e i personaggi sono sempre gli stessi, tra l'altro vestiti sempre allo stesso modo dal momento che le vicende si svolgono in una parte del pianeta dove praticamente è estate perenne.

La storia (vera) è quella di un criminale (Charles Sobhraj) mezzo francese e mezzo vietnamita che adesca, deruba e ammazza turisti hippy (dall'aspetto trasandato ma pieni di contanti)  in viaggio a Bangkok e ai quali ruba il passaporto per potersi muovere liberamente per esercitare la sua attività secondaria di trafficante di diamanti.

Lasciando stare il fatto che il serialkiller in questione sia un sosia di Antonello Venditti e i già citati flasback-forward continui e inopportuni, il tutto appare abbastanza credibile e godibile. Consigliamo la visione breve, saltando gli episodi dal 3 al 6. Tanto con i già citati inopportuni flashback si recupera al meglio.

 

(Continua a leggere)