28 dicembre 2012

Video Sponsorizzato: A cosa serve una connected camera? Ce lo spiega James Franco.

James Franco non si ferma davanti a nulla. E' un attore di successo (Trilogia di Spiderman, 127 ore), ma anche scrittore (In stato di ebbrezza), regista (Rebel, Sal) e pittore, tanto che la sua prima mostra personale fu alla Clocktower Gallery di New York dove Sharon Stone acquistò alcuni dei suoi dipinti.
Il 2013 sarà l'anno della sua consacrazione come protagonista di un mainstream con l'uscita di "Il grande e potente OZ", il kolossal della Disney con la regia di "zio" Sam Raimi che sarà un prequel del celebre film di Victor Fleming del 1939. Nell'attesa l'attore americano è testimonial della Samsung nella campagna pubblicitaria per il lancio della prima fotocamera totalmente connessa.
La Samsung GALAXY Camera é infatti la prima fotocamera al mondo che combina le connettività 3G/4G o Wi-Fi e Android 4.1 Jelly Bean.
La GALAXY Camera, che include una vasta gamma di funzioni che vanno dallo zoom ottico 21x a video Slow Motion e il Buddy Photo Share, è protagonista assieme a James di un video virale diffuso in questi giorni sulla rete, in cui l'attore mostra tutte le caratteristiche del nuovo gioiellino durante una festa nella sua villa. Alla fine sarà vittima lui stesso dell'alto potenziale di connettività della fotocamera.
Per saperne di più del Samsung GALAXY Camera fate un giro sulla pagina Facebook o sul Galaxy Camera Web Site
Sponsorizzato da Samsung
(Continua a leggere)

Colpi di fulmine

di Ferdinando Carcavallo
"Colpi di fulmine" è un cinepanettone, un prodotto per gente che va a cinema solo a Natale e nel resto dell'anno va allo stadio, quindi non possiamo aspettarci niente di buono. Questa volta però, vista la formula movie-movie e la presenza di geni assoluti come Lillo & Greg, qualche speranza l'avevamo coltivata. Invece nulla. Non basta qualche parolaccia e culo in meno a trasformare un film spazzatura in una commedia. La commedia degli equivoci tanto cara a Plauto e ad altri prima di lui può essere ancora una formula valida per la comicità, ma a patto che si trovi un modo originale o per lo meno inconsueto di utilizzarla. Di finti preti e finti coatti la storia del cinema ne è piena, anche solo rimanendo nell'ambito del cinema di intrattenimento. In "Colpi di fulmine" si ha la sinistra sensazione che Christian de Sica come attore, quando non esplode pienamente nel vernacolo romanesco, non abbia alcun senso. Riguardo Lillo & Greg, è assodato che non sono degli animali da cinema e che in altri contesti hanno reso, rendono e renderanno molto di più. Uno spot demenziale o un intervista a esticazzi è molto più divertente di tutto il film.
(Continua a leggere)

27 dicembre 2012

Gente che non è lei: Supermen

L'uomo d'acciaio ospite di Sbraggy. Grandi rivelazioni sul suo rapporto con Clark Kent e di come la personalità di quest'ultimo abbia preso il sopravvento sul Kriptoniano.
(Continua a leggere)

26 dicembre 2012

FIlm 2013: After Heart

Shyamalan ci riprova a fare un film decente (almeno si spera che questo sia il suo intento) e Will Smith ci riprova a fare uno sci-fi serio, portandosi indietro ancora l'ignaro figlio Jaden già sfruttato (cinematograficamente) in combutta con Muccino in "La ricerca della felicità".
Spernacchiato con molto anticipo dalla comunità web che ha visto il trailer. Giudicate voi se c'è cattiveria o no.
Livello di aspettativa KZO: medio-basso.
(Continua a leggere)

24 dicembre 2012

Film 2013: Hansel & Gretel - Cacciatori di streghe

La rivisitazione della favola dei fratelli Grimm con Jeremy Renner e Gemma Arterton dove i mitici fratellini sono cresciuti e impegnati a combattere contro una congrega di streghe comandata dalla malvagia Muriel (Famke Janssen) Dirige tal Tommy Wirkola.
Livello di aspettativa KZO: basso.
(Continua a leggere)

23 dicembre 2012

Film 2013: The Master

Paul Thomas Anderson torna a dirigere il suo amico Philip Seymour Hoffman (Boogie Nights, Magnolia, Ubriaco d'amore) in un film in cui l'attore è protagonista con Joaquin Phoenix, altro interprete in attesa di fare il grande salto.
Livello di aspettativa KZO: medio-alto.
(Continua a leggere)

22 dicembre 2012

Film 2013: The host

Torna Andrew Niccol (Gattaca, Lord of war, In Time) con uno Sci-Fi tratto da un romanzo di Stephenie Meyer (saga di Twilight). Speriamo non ci proponga alieni mielosi e innamorati. Ma a leggere la trama pare proprio che si tratti di questo.
Livello di aspettativa KZO: medio (per devozione a Niccol).
(Continua a leggere)

21 dicembre 2012

Gente che non è lei: Trentin Quarantino

Amici di KinemaZOne, nel compiacerci con voi per essere sopravvissuti alla fine del mondo vi presentiamo questa prima puntata di un talk show molto particolare.
Ospite dell'affascinante e austera anchor-woman Sbraggy in questa prima puntata di "Gente che non è lei" è il bizzarro e indisponente regista Trentin Quarantino che ci presenta il suo nuovo e attesissimo film.
Ogni riferimento a persone o fatti realmente esistenti e/o accaduti è puramente casuale.
"E' solo gente che sembra lei, ma non lo è" (Chiara Clemente)
(Continua a leggere)

Film 2013: Flight

Robert Zemeckis, uno dei registi più poliedrici e geniali viventi (Ritorno al futuro, Roger Rabbit, Forrest Gump) ritorna al live action con un film dalle premesse molto interessanti. Denzel Washington con la voce di Pannofino è un pilota d'aerei prima eroe e poi capro espiatorio.
Livello di aspettativa KZO: alto.
(Continua a leggere)

20 dicembre 2012

Film 2013: Django unchained

Il nuovo film di Tarantino come di consueto ha tutto quello dei film precedenti con qualcosa in più. Fenomenale.
Livello di aspettativa KZO: non classificabile.
(Continua a leggere)

19 dicembre 2012

Film 2013: IN(DI)VISIBILI

Film partecipativo, corporativo, democratico e solidale. Il prequel di "Un pazzo indietro" o il sequel di "Travel Companions". Niente di tutto questo ma qualcosa del genere. Massimo riserbo!
Livello di aspettativa: DIPENDE DA VOI
(Continua a leggere)

18 dicembre 2012

17 dicembre 2012

16 dicembre 2012

15 dicembre 2012

14 dicembre 2012

13 dicembre 2012

Cubomusica

Articolo sponsorizzato per Tim 
Cubomusica è pronto a condividere sui social network la propria passione per la musica! Hangout con gli artisti, concerti, meet&great, nuove uscite discografiche, grandi festival musicali: questi solo alcuni degli ingredienti che andranno ad alimentare il circuito social Cubomusica.
(Continua a leggere)

12 dicembre 2012

I 2 Soliti Idioti: il trailer

Articolo sponsorizzato per Medusa. 
Chi si è lamentato per i cinepanettoni con Boldi e De Sica potrebbe ricredersi quest'anno in cui la coppia di (comunque) attori comici sarà rimpiazzata dai Soliti Idioti che tornano con un secondo film intitolato "2 Soliti Idioti". per palati fini e stomaci forti, riportiamo il trailer sponsorizzato.
(Continua a leggere)

Film 2013: The lone ranger

Johnny Depp fa l'indiano (d'America) nel nuovo film dei creatori de "I pirati dei caraibi" al quale questo fumettesco "The Lone Ranger" somiglia davvero tanto.
In questo primo trailer si sente la mancanza del Guglielmo Tell di Rossini, ma magari in seguito tornerà. Livello di aspettativa KZO: alto.
(Continua a leggere)

11 dicembre 2012

Film 2013: Looper - Fuga dal passato

Bruce Willis non ha perso il vizio di viaggiare nel tempo ("L'esercito delle 12 scimmie") ed anche stavolta il viaggio ha qualche intoppo negli scali. Dirige Rian Johnson e vi recitano anche Joseph Gordon-Levitt, Emily Blunt e Paul Dano.
Livello di aspettativa KZO: medio-alto.

(Continua a leggere)

07 dicembre 2012

TELETHON 2012 continua anche a Natale.

Articolo sponsorizzato per Telecom Italia Group
Con la tua donazione investi nella migliore ricerca per arrivare alla cura della distrofia muscolare e delle altre malattie genetiche. Costruisci con noi la speranza per un futuro più sereno. Faccia da Telethon è l'operazione lanciata da Telecom Italian Group a supporto della Ricerca Telethon, con con l'obiettivo di svelare il volto più umano della Ricerca. 
Un'operazione che parte raccontando la storia di 5 ricercatori che lavorano quotidianamente contro le malattie genetiche: è a persone come loro che vanno a finire le donazioni raccolte da Telethon e allora ecco le loro facce. Ve le presentiamo. E non solo. Vi chiediamo di seguire il loro esempio e di metterci la faccia per sostenere la ricerca, attraverso l'applicazione facebook o la sezione dedicata del sito telethoninweb: la prima piattaforma di storytelling che apre un dialogo paritario tra ricercatori, pazienti e persone come te: sostenitori. 
L'operazione si chiude poi con un concorso: tra tutti i sostenitori che avranno contribuito "mettendoci la faccia" verrà estratto un fortunato vincitore che, insieme ad un accompagnatore, potrà seguire il dietro le quinte della Maratona TV.
(Continua a leggere)

06 dicembre 2012

Un Natale speciale per AMREF

Articolo Sponsorizzato per AMREF
Occasioni del cuore è un’iniziativa AMREF, la principale organizzazione sanitaria no profit dell'Africa, che in mezzo secolo ha soccorso, curato e istruito milioni di uomini, donne e bambini. Natale è la festa della Nascita per eccellenza: esistono però, purtroppo, luoghi in cui le donne, per dare alla luce una nuova vita, sono ancora costrette a rischiare la propria. Uno di questi è l’Africa, dove oltre 200.000 donne hanno bisogno di un’ostetrica… che molto spesso non c’è! Quest’anno puoi regalare a una di queste giovani madri un kit di assistenza per un “parto sicuro”, si tratta di una delle "Occasioni del cuore” AMREF, doni dal grande valore simbolico ma al tempo stesso molto concreti, perché permettono di realizzare progetti che miglioreranno in modo tangibile la vita di tante comunità in Africa.
Scegli un charity gift su regalidelcuore.amref.it (kit di purificazione dell’acqua, visite pediatriche e vaccini, borse del dottore…): aiuterai AMREF a realizzare progetti di sviluppo sanitario che miglioreranno la vita di migliaia di donne e bambini. Un regalo simbolico, dicevamo, ma di cui resterà anche un bel ricordo concreto: il Pacchetto del Cuore, una simpatica e graziosa scatola trasparente contenente immagine e descrizione del progetto scelto, oppure un Attestato che si potrà inviare via e-mail, stampare e conservare come pergamena arrotolata, o esposto in una bella cornice!Vuoi rendere questo Natale un’Occasione del Cuore?  Le “Occasioni del cuore” sono gesti d’amore che partono dal cuore, arrivano lontano e dureranno per sempre nei sorrisi e nel cuore di chi le ha ricevute.
(Continua a leggere)

03 dicembre 2012

Una famiglia perfetta (trailer)

Articolo Sponsorizzato per Medusa

Leone ha 50 anni, è un uomo potente, ricco e misterioso, ma soprattutto solo. Decide di affittare una compagnia di attori per far interpretar loro la famiglia che non ha mai avuto. Cosa accadrà?

(Continua a leggere)

29 novembre 2012

IN(DI)VISIBILI - la nuova web serie di KinemaZOne in cerca di microsponsor.

Soggetto e sceneggiatura sono ancora top-secret. Possiamo anticiparvi che la nostra nuova web serie sarà diversa da "Travel Companions" ma ne avrà immutato lo spirito. Una commedia, quindi, solo apparentemente surreale che gioca sull'estremizzazione dell'utilizzo delle nuove tecniche di comunicazione. Un'idea geniale (consintiteci) alla quale vogliamo dare lo sviluppo che merita e quindi affrontare la realizzazione con un budget più cospicuo di quello di un prodotto fatto in casa. I finanziatori vedranno i loro nomi nei titoli di coda di tutti gli episodi e in tutti gli eventuali derivati della serie. Il finanziatore che acquisterà più quote degli altri (minimo quattro in ogni caso) vedrà il suo nome nei titoli di testa. Giusto per referenze, ricordiamo che "Travel Companions", la nostra prima web serie, ha vinto ben tre premi (due a Los Angeles e uno a Napoli), è passata in tv (RAI, Mediaset, Sky) diverse volte ed ha partecipato al Roma Fiction Fest (2011/2012), Immaginario TV 3.0, Ischia Film Festival e altri festival italiani.



(Continua a leggere)

26 novembre 2012

25 novembre 2012

SOMA: Episodio 2

Ci piace sempre di più questa web serie. Ecco il secondo episodio con nuovi sviluppi della storia e qualche sorpresa tra i personaggi.
SOMA è stata in questi giorni presente a Immaginario TV 3.0 assieme ad altre web serie più famose e più "vecchie". Speriamo che possa in poco tempo diventare il nuovo modello da seguire per tutti i videomakers del web (e non solo).
Iscrivetevi al canale e condividete.


YT Channel      Facebook 
(Continua a leggere)

22 novembre 2012

Brogli elettorali. La magistratura sequestra il sito delle Vere Primarie.

La magistratura italiana e l’interpol hanno verificato un attacco informatico ai sistemi di elaborazione dati del sito ufficiale de Levereprimarie.it. Il sito è stato posto sotto sequestro. 
Il voto elettronico è risultato manipolato, la consultazione è stata così annullata. 
Stupore tra i tre candidati che si dichiarano estranei alla vicenda. Dallo staff di Cetto La Qualunque si contesta la decisione, facendo notare che non sarebbe la prima volta che un voto in Italia viene falsato, specie alle primarie. 
Assange, Anonymous e Casaleggio dichiarano la loro totale estraneità ai fatti.

(Continua a leggere)

16 novembre 2012

IMMAGINARIO 3.0: Il giudizio universale della TV inizia a Perugia

Dal 21 al 25 novembre a Perugia  si terrà la terza edizione di IMMaginario 3.0. Il "non festival" della TV si svolgerà tra Teatro Pavone, Rocca Paolina e il  100dieci Caffè di Perugia. 
IMMaginario 3.0 è un Laboratorio dedicato ai nuovi linguaggi del cinema, della tv e dei new media e al loro cambiamento al tempo di internet. 
IMMaginario 3.0 racconta il dialogo tra i padri analogici e i figli digitali, la mutazione dei linguaggi e dei modi di pensare, il narrare con i media sociali. 
Prodotto da Microcinema, il programma è stato curato da Angelo Guglielmi, Bruno Voglino, Marco Molendini, Enrico ghezzi e Alessandro Riccini Ricci. IMMaginario non è più solo incontri e proiezioni con ospiti nei teatri, ma soprattutto una programmazione in diretta di trasmissioni ed eventi da Perugia e la produzione di contenuti e di nuovi format per tv/web, cinema/web, radio/web. Quindi IMMaginario è oramai una multipiattaforma creativa transmediale capace di raggiungere alcuni milioni di contatti. IMMaginario dunque non ospita solo trasmissioni, ma ne diviene partner artistico e produttivo ottenendo non solo “un lancio”, ma anche creando sul territorio un reale patrimonio. 

Il tema dell'edizione di quest'anno è il Giudizio Universale.
Da un lato è una riflessione sui linguaggi ovvero su come cambia il modo di narrare storie al tempo di internet nel cinema, in tv, alla radio.
È anche un gioco o una riflessione sulla fine o rottamazione di un certo tipo di televisione, di cinema, di cultura insomma. E su che cosa salveremmo o getteremmo, su che cosa porteremmo nell’Arca in caso di diluvio universale.
In Corso Vannucci si potrà sentire la voce del GIUDIZIO UNIVERSALE, ovvero l’interpretazione di Claudio Carini di voci e frasi sulla fine del mondo, come nel film Il Giudizio Universale di Vittorio De Sica.
Inoltre in collaborazione con la Twitstar @iddio (oltre 70.000 followers) lo stesso Iddio ci parlerà.

Grande spazio verrà dato quest'anno alle web serie di produzione italiana, come "Lost in Google", "Fable Girls", SOMA, "Il corso di cazzotti del dottor Johnson" e "Travel Companions".

 Il programma e tutte le informazioni relative a Immaginario 3.0 sono sul portale www.immaginariotv.org
(Continua a leggere)

15 novembre 2012

Moviement - Speciale 3D

Speciale 3D” è il titolo dell’ultimo numero di Moviement stavolta non dedicato ad un autore o un genere cinematografico, bensì ad una tecnica che ad oggi segna lo stato dell’arte della tecnologia cinematografica. Una tecnologia che ha la stessa età del cinema stesso, anche se inizialmente applicata soltanto alla fotografia, che in vari momenti della storia ha fatto capolino nella produzione cinematografica ma nella quale solo negli ultimi dieci anni si è deciso di investire in maniera quasi speculativa. E per ora l’investimento sembra dare buoni frutti. 
Il libro di moviement, attraverso una serie di saggi brevi e interventi tecnici, di stile e storiografici, non prende alcuna posizione a favore o contro l’avanzare del 3D nella produzione cinematografica, ma cerca di fare un punto su quello che oggi significa produrre e distribuire un film 3D e quali possano essere i punti a favore in un sapiente ed elegante utilizzo (“Hugo Cabret”) e quelli contro in caso di utilizzo spropositato e non di qualità. Il 3D a tutti gli effetti continua quel percorso di avvicinamento del cinema alla realtà (dal punto di vista sensoriale) e ponendo le basi di un cinema del futuro che fino a qualche tempo fa poteva sembrare fantascientifico (ologgrammi, realtà potenziata).

Con la consueta quantità di immagini e grafiche semplificative, la monografia 3D di Moviement è un prezioso documento (in Italiano, alleluiah!) per capire le potenzialità delle nuove tecnologie 3D (ne esistono più d’una e profondamente diverse tra loro) e un aiuto valito a "leggere" l'opera cinematografica con una dimensione in più. 

MOVIEMENT - SPECIALE 3D
Gemma Lanzo Editore
12,75 (su amazon.it, ibs.it)
(Continua a leggere)

13 novembre 2012

SOMA: Un web al sole

di Ferdinando Carcavallo

Se mi avessero detto che gli attori di "Un posto al sole" avevano prodotto una web serie, ammetto che non avrei voluto nemmeno guardarla. Il pensiero che la televisione possa invadere il web, anche con le migliori intenzioni, mi rabbrividisce. Invece SOMA, web serie scritta, prodotta e diretta da veterani della soap della Rai made in Naples, è tutt'altro che un prodotto televisivo convertito al web. Se di televisivo qualcosa ce l'ha, sicuramente è più vicino a Dexter che a Centovetrine.
Salta subito all'occhio che ci si trova davanti a qualcosa di diverso da quanto visto finora sul Web, ossia un prodotto professionale e moderno, per nulla improvvisato, poco modaiolo (non hanno usato la Canon EOS???)  in cui finalmente scrittura e recitazione sono punti di forza.
Un fanta-horror ecologista. Date un'occhiata alla prima puntata e capirete di cosa parlo.
La trama è quella di un apocalittico epilogo per l'umanità in cui la natura stessa si ribella all'uomo conducendolo alla distruzione. La prima serie è di quattro puntate autoconclusive ma già si preannuncia un finale aperto a futuri sviluppi. La seconda puntata sarà online il 15 novembre.

youtube.com/SomaLaSerie
(Continua a leggere)

08 novembre 2012

Il film è meglio del libro: risultati del sondaggio

di KinemaZOne

Un altro sondaggio "hot water discovery" di KinemaZOne ha prodotto risultati eclatanti. A sentire i nostri lettori (dobbiamo farlo per contratto) Stanley Kubrick ha vinto quasi tutte "le battaglie" con la letteratura. Shining e Arancia Meccanica (primo e terzo posto della classifica) sono solo due dei titoli kubrickiani segnalati come opere cinematografiche migliori degli originali letterari.
Al secondo posto abbiamo David Fincher che umilia Chuck Palahniuk con Fight Club e al quarto l'ovvio Blade Runner di Ridley Scott che disperde le pecore elettriche di Dick, ma vedremo cosa succederà con l'(in)atteso sequel.


1Shining (Kubrick vs S. King)27%
2Fight Club (Fincher vs. Palahniuk)21%
3Arancia meccanica (Kubrick vs Burgess)17%
4Blade Runner (Scott vs Dick)10%
5Fantozzi (Salce vs. Villaggio)
Il Padrino (Coppola vs Puzo)
Il silenzio degli innocenti (Demme vs Harris)
8%


Il quinto posto se lo contendono tre opere eterogenee, sia dal punto di vista del film che del libro. Vediamo Fantozzi e Il Padrino che, nella loro diversità, sono però casi in cui libro e film sono imprescindibili, in quanto gli autori dei testi sono coautori (e interprete nel caso di Villaggio) del film, il quale può ritenersi la tappa finale più o meno programmata dell'intero progetto.
Infine, sempre al quinto posto, gli agnelli di Demme che battono quelli di Tomhas Harris, mentre degli adattamenti degli altri libri su Lecter non vi è traccia nemmeno alle posizioni più basse. Probabilmente "Hannibal" di Scott risulterebbe vincente in un sondaggio inverso.
Per quanto riguarda le posizioni oltre la quinta, abbiamo una sorta di enorme pari merito dove troviamo titoli molto vari, anche non proposti inizialmente, come Un maledetto imbroglio (Germi batterebbe chiunque, non solo Gadda), Intervista col vampiro (tutti sanno chi è Neil Jordan, ma quanti conoscono Anna Rice?) e Minority Report (ancora Dick...o quasi).
Sorprende la quasi totale assenza dei classici della letteratura, se si fa eccezione di Satyricon di Fellini (lo sapevate che il testo era di un certo Petronio Arbitro?)  e La Bibbia di John Huston.
Da notare la grande assenza della Trilogia dell'Anello di Peter Jackson e della saga di Harry Potter, ultimi casi di successone di libri al cinema.
(Continua a leggere)

25 ottobre 2012

KineSondaggio: Film is megl than book

"Sì, bel film ma il libro era meglio". Crediamo che non esista frase più assurda e più abusata di questa. Come se le due cose (film e libro) possano essere paragonabili (provate a sfogliare un film o a proiettare un libro). KinemaZOne vuole porre rimedio all'equivoco ribaltando il luogo comune proponendo un sondaggino in cui si invita ad individuare film che sono risultati migliori delle opere letterarie dalle quali sono tratti. Intendiamo libri più o meno mediocri che sono hanno ispirato capolavori del cinema.

Fatelo sul Facebook a questo link.

Ovviamente, evitate di proporre film la cui orgine letteraria è del tutto sconosciuta ai più. Parliamo di classici o almeno libri di successo.
I risultati del sondaggio saranno sottoposti all'acuta analisi del nostro premiato team di esperti del piffero.

(Continua a leggere)

24 ottobre 2012

23 ottobre 2012

TED

Divertente commedia di Seth MacFarlane, l’autore della serie animata “I Griffin” di cui il film sembra essere proprio uno spin-off.
Ottimo il doppiaggio italiano, per cui si è scelto di utilizzare lo stesso doppiatore dei Griffin (Mino Caprio) per il personaggio dell’orsetto TED proprio come nell’originale americano in cui è lo stesso regista a dare la voce.
Marc Wahlberg alle prese con un ruolo brillante non è molto convincente, mentre Giovanni Ribisi (l’inquietante Donny) è una spanna sopra gli altri. 

(Continua a leggere)

Killer Joe

Stupefacente esempio di come il talento di un artista del cinema non possa risentire in alcun modo dell’età. William Friedkin a 77 anni dirige una commedia nera, grottesca e violenta come nessun giovane hollywoodiano ha potuto osare. 
Probabilmente può godere di una libertà narrativa che i giovani non possono permettersi. Film duro, quindi, ma godibile e soprprendente. Ottime le prove recitative di McConaughey che trova finalmente il film per il suo riscatto d’attore, e di Thomas Haden “Sandman” Church.

(Continua a leggere)

Iron Sky

Una buona idea buttata nel cesso(scusate il termine).
Dopo un ottimo inizio da fumettone grottesco, in cui nell’arco di 10 minuti si giocano tutte le carte del potenziale comico del film, si cade ben presto nel deja-vu e nella banale storia dell’invasione aliena a colpi di armi super potenti e guerre nucleari nello spazio. Il trailer dice tutto e anche di più.
Nulla da segnalare per gli attori, compresa la sagoma di Udo Kier.
(Continua a leggere)

16 ottobre 2012

Il primo teaser del remake di Carrie

Ecco online il primo "fiammante" teaser del remake meno opportuno della storia del cinema americano. Si tratta di Carrie di tal Kimberly Peirce con Chloë Moretz e Julianne Moore nei ruoli che Brian De Palma nel 1976 affidò a Sissy Spacek e Piper Laurie.
Pensiamo a questo film come un nuovo adattamento del romanzo di Stephen King.
(Continua a leggere)

04 ottobre 2012

TED, di Seth MacFerlaine (trailer)


Il creatore de I Griffin Seth MacFarlane, porta il suo sconfinato senso dell'umorismo sul grande schermo, per la prima volta nelle vesti di sceneggiatore, regista e voce di Ted. In questa commedia formato live action/Computer Grafica e animazione si racconta la storia di John Bennett (Mark Wahlberg), un uomo maturo costretto a fare i conti con l'adorato orsacchiotto venuto in vita grazie ad un desiderio d'infanzia rifiutandosi da allora di andarsene.
(Continua a leggere)

01 ottobre 2012

NFF 2012: Truffaut, Brass, Turturro e gli Squallor in scena il 2 ottobre.

Dalla lezione di cinema partendo da Passione di Turturro, fino al Tinto Brass “politico” de L’urlo, passando per l’irriverenza degli Squallor. Sarà una giornata di cinema piena di temi diversi e interessanti quella in programma domani, martedì 2 ottobre, a Castel Sant’Elmo per il Napoli Film Festival. La giornata comincerà con la lezione di cinema di Pietra Montecorvino e Peppe Servillo che, dalle 10.15, incontreranno nell’auditorium di Castel Sant’Elmo gli studenti di cinema del corso del professor Augusto Sainati dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli: i due grandi interpreti ripercorreranno, al termine della proiezione del film, la lavorazione di Passione di John Turturro e il metodo di realizzazione di un’opera che ha ottenuto grande successo. 
Nel pomeriggio, dalle 16.30, prosegue la retrospettiva dedicata a Francois Truffaut con L’Ultimo Metro (Fra 1980) con Catherine Deneuve e Gerard Depardieu. Alle 19 tocca invece a Cronaca Familiare di Valerio Zurlini (Ita 1962) per il ciclo “A cinquat’anni da…”, legato al concorso di fotografia del Napoli Film Festival FotoGrammi. 
In serata, il previsto incontro con Tinto Brass non avrà luogo: il regista non ha potuto infatti raggiungere Napoli per motivi di salute. Alle 21.15 ci sarà dunque la proiezione, visto il successo di pubblico della proiezione al Pan, del documentario Gli Squallor che ha vinto il premio come miglior documentario autoprodotto nella sezione Schermo Napoli Documentari al NFF 2012. A seguire la prevista proiezione de L’urlo (Ita 1970) di Tinto Brass, con Gigi Proietti.
(Continua a leggere)

20 settembre 2012

NFF 2012: Il cinema invade la città

Giovani registi pronti a spiccare il grande salto. Giornalisti e documentaristi che raccontano storie forti. Ragazzi che sognano dai banchi di scuola di poter un giorno essere una star del cinema.
Tutto questo è Schermo Napoli, la sezione del Napoli Film Festival che si divide in Cortometraggi, Documentari e Scuola e che, negli anni, è diventato un contenitore di sogni ma anche un punto di riferimento importante in città, una finestra da cui chi vuole fare cinema può cominciare ad affacciarsi per farsi conoscere. 
Quest’anno Schermo Napoli si allarga a tutta la città, scende dalle sale del Castello per andare incontro agli appassionati di cinema, ai cineasti e a coloro che vogliono scoprire i nuovi talenti napoletani. Tre saranno infatti le sedi del concorso, ognuna delle quali, dal 24 settembre, ne ospiterà una sezione. 
L’Accademia di Belle Arti, con la sua Scuola di Fotografia, Cinema e Televisione, sarà la casa dei 33 cortometraggi selezionati dagli organizzatori per la sezione Corti. Ogni giorno, dal 24 settembre al 28 settembre alle 17.30, ci sarà la proiezione all’interno del Teatro “Antonio Niccolini” (Via Bellini, 36) di sei-sette cortometraggi. Oltre al coinvolgimento dell’Accademia, il Napoli Film Festival ha allargato quest’anno il suo sguardo anche a tutti gli altri festival di cinema della Campania, chiedendo loro di segnalare un cortometraggio e sono ben 23 i Festival che hanno aderito al progetto segnalando le opere in concorso. 
 La sezione Schermo Napoli Documentari si svolgerà invece al Pan (Palazzo delle Arti di Napoli, Via dei Mille 60), ancora dal 24 al 28 settembre. Ogni giorno, alle 17, ci sarà la proiezione di due documentari. 
L’Istituto Grenoble (via Crispi 86, Napoli), infine, accoglierà gli alunni delle scuole della Campania che hanno firmato i corto di Schermo Napoli Scuola. Il 26 settembre alle 10.30 ci sarà la proiezione dei lavori di 8 scuole elementari, mentre il giorno dopo (27 settembre, sempre alle 10.30) toccherà alle opere presentate da 6 istituti superiori. 
Sabato 29 settembre dalle ore 19 a Castel Sant’Elmo, nell’ambito della manifestazione Vomero Notte, si svolgerà la serata di premiazione di tutte le sezioni di Schermo Napoli 2012. 
Ma il 29 settembre sarà in realtà una grande notte del cinema napoletano. La serata, a ingresso gratuito, comincerà infatti già alle 17 con la proiezione nell’auditorium del Castello di Nauta, l’opera prima di Guido Pappadà, regista napoletano esordiente. 
Al termine del film ci saranno le premiazioni delle opere di Schermo Napoli e subito dopo inizierà una lunga serata di cinema con la proiezione di Due, cortometraggio prodotto dall’Accademia di Belle Arti di Napoli, realizzato dagli studenti della Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte Corso di I livello in Fotografia, Cinema e Televisione con il coordinamento del prof. Mario Franco, regia del prof. Stefano Incerti, scenografia del prof. Renato Lori, costumi della prof.ssa Maddalena Marciano e fotografia della prof. ssa Valentina Caniglia. 
A seguire la proiezione de Le quattro giornate di Napoli, il film del 1962 di Nanni Loy che nel 2012 cinquant’anni. Il film fa parte di una mini rassegna di pellicole che compiono il mezzo secolo proprio quest’anno e che saranno al centro anche del concorso FotoGrammi che invitava quest’anno i fotografi a presentare opere ispirate proprio a queste pellicole “cinquantenarie”.
(Continua a leggere)

17 settembre 2012

NFF 2012: Da Truffaut a Vecchiali. Il cinema francese a Napoli.

Sarà dedicata al cinema di Francois Truffaut una delle retrospettive del Napoli Film Festival 2012. La rassegna napoletana proporrà dieci pellicole del maestro francese della Nouvelle Vague che saranno proiettate al Grenoble dal 24 al 29 settembre, mentre la rassegna si sposterà a Castel Sant’Elmo dal 30 settembre al 3 ottobre
 Il pubblico napoletano potrà quindi riscoprire sul grande schermo capolavori come Gli anni in tasca (Fra, 1976) e Effetto Notte (1973). La sezione proseguirà seguendo l’evolversi della carriera dell’ex critico cinematografico passato alla regia con Jules e Jim (1962), Adele H – Una storia d’amore (1976), L'uomo che amava le donne (1977), L'amore fugge (1979) , L’ultimo metrò (1980), La signora della porta accanto (1981) per chiudersi poi con Finalmente domenica! (1983) l’ultimo lungometraggio girato da Truffaut prima della sua morte. 
Ma la finestra dedicata al cinema francese porterà a Napoli anche un altro maestro della Nouvelle Vague e poi del cinema indipendente transalpino come Paul Vecchiali (Corpo a cuore, Once more) che sarà uno degli ospiti dell’edizione 2012 del Napoli Film Festival. L’ottantaduenne regista corso porterà in anteprima mondiale a Napoli il suo ultimo film, Retour a Mayerling (Fra, 2012) che lo stesso regista presenterà domenica 30 settembre alle 19.30 a Castel Sant’Elmo.
Vecchiali terrà per il Napoli Film Festival anche una lezione incontrando, nella sezione “Parole di Cinema”, gli studenti universitari mercoledì 3 settembre a Castel Sant’Elmo. 
Il Napoli Film Festival dedica anche una retrospettiva a Vecchiali, presentando dodici sue opere, da Lo strangolatore (Fra 1972) a A vot bon coeur (2004), delle quali ben nove inedite in Italia. 
Il Napoli Film Festival dedicherà poi uno speciale a Tiziano Sossi, documentarista, videomaker e storico del cinema. Il regista monzese presenterà sei documentari su altrettanti personaggi come Edmund White, Salvatore Licitra, Sylvano Bussotti, Giuseppe Bertolucci, Paul Vecchiali e Tinto Brass
(Continua a leggere)

11 settembre 2012

A mani nude: il corto "ritrovato" di David Petrucci

Circa un anno fa il regista David Petrucci (Canepazzo) affidava ad una una nota associazione cinematografica che promuove i film Italiani all'estero il diritto di esclusiva su "A mani nude", un cortometraggio realizzato con molta passione e sforzi. Tale associazione assicurò al regista e al cast di poter presentare l'opera nei più importanti festival mondiali… Nel frattempo, la carriera di Petrucci è andata avanti girando il suo secondo lungometraggio (Hellis Silence) mentre aspettava chiarimenti sulla gestione del corto. "Avremmo fatto meglio a mandare il corto in giro per conto nostro - dice oggi Petrucci - o a credere alle fandonie Italiane, che senza una spinta politica sono utili come la marmellata sulla pastasciutta?
Quindi, dal momento che non avrebbe senso aspettare un altro anno per fare il giro dei Festival, il regista e tutti gli attori hanno deciso di condividere l'Opera caricandola su internet. "Che posso dire? Condividitela se vi piace… commentatela.. fatela vivere come non è stato possibile finora. Mostriamo che c'è una condivisione che va oltre la spinta… oltre gli amichetti… oltre questo salottino che ha preso il posto del bellissimo e prolifico paese che era l'Italia, in tempi non sospetti.
Accogliamo volentieri l'invito anche (e soprattutto) perchè il corto è davvero strepitoso...
(Continua a leggere)

03 settembre 2012

Napoli - Roma 4:3

Con ovvio orgoglio, il solito stupore e, questa volta, anche un pizzico di commozione, annunciamo la partecipazione di Travel Companions a due importantissimi eventi cinematografici/televisivi nell’immediato futuro. 
Si comincia con Napoli dove il nuovissimo corto “Travel Companions in quattro terzi” farà il suo debutto al Napoli Film Festival nella sezione SchermoNapoliCorti (l’anno scorso il corto “Travel Companions a colori” si beccò una menzione speciale). 
L’NFF quest’anno si dividerà di due parti, la prima settimana (quella dei concorsi) dal 24 al 28 settembre e la seconda (quella degli eventi) dal 29 al 3 ottobre. Info sul programma le trovate sul sito del festival www.napolifilmfestival.it, ma la pagina facebook è molto più divertente. 


Dal 30 settembre al 5 ottobre sarà la volta del Roma Fiction Fest, il sontuoso e molto cool festival delle produzioni televisive che, dopo una vetrina nella passata edizione sulle web serie dove fummo invitati a mostrare le nostre vergogne (video), da quest’anno ha una vera e propria sezione dedicata alle produzioni esclusive per il web. Trovate tutto su www.romafictionfest.org

Non si vince niente e non si becca una lira, nella migliore tradizione di Travel Companions, ma almeno si esce un po’ dai meandri del web e si ha l’occasione di incontrare gente che queste cose le fa sul serio e bene (e poi addolcisce un po' l'umore di questo anno di m...). 

Essendo l’amico Luca impegnato in eventi di gran lunga più importanti in questo periodo, sarà un solo Travel Companion stavolta a beccarsi alberghi di lusso, buffet e serate mondane, per poi rendicontare tutto all’amato socio. 
Sempre che il “perfido” Giuliano Katano non si insinui con maschere di gomma e falsi lasciapassare. 
Vi aggiorneremo su date e luoghi perché sappiamo benissimo che vorrete essere presenti in entrambe le occasioni.
(Continua a leggere)

30 agosto 2012

Napoli Film Festival XIV: edizione "diffusa" dal 24 settembre al 3 ottobre

Torna puntuale il Napoli Film Festival che si prepara alla sua XIV edizione. La rassegna cinematografica diretta da Davide Azzolini e Mario Violini porterà anche quest’anno il pubblico napoletano alla scoperta delle nuove leve della cinematografia napoletana, con i concorsi Schermo Napoli, e dei vecchi capolavori con le retrospettive, ma anche a conoscere da vicino le star del cinema negli Incontri Ravvicinati
Quest’anno il Napoli Film Festival dura dieci giorni e si sdoppia: 
- dal 24 al 29 settembre si svolgerà in tre sedi: all’Istituto di Cultura francese Grenoble, al Pan e all’Accademia di Belle Arti. 
- dal 29 settembre al 3 ottobre tornerà nella tradizionale sede di Castel Sant’Elmo. 
L’avvio quindi il 24 settembre nelle tre sedi istituzionali cittadine, scelta che il direttore artistico della manifestazione Mario Violini spiega in una “volontà di apertura del Festival a tutta la città, che verrà così maggiormente coinvolta dalle proiezioni, specie quelle più legate alla città stessa come Schermo Napoli Corti, Documentari e Scuola”. Il 29 settembre il Napoli Film Festival si sdoppierà con l’ultima serata al Grenoble e con la prima a Castel Sant’Elmo in coincidenza con “Vomero Notte”, il cartellone di iniziative notturne che vedrà la Municipalità Vomero-Arenella aperta e accesa per tutta la nottata. “Proseguiamo – dice Davide Azzolini, direttore organizzativo della rassegna – il nostro percorso nella fortezza che domina la città, dove porteremo anche il programma degli Incontri Ravvicinati con il quale ancora una volta le grandi stelle del cinema si racconteranno al pubblico napoletano”. 
(Continua a leggere)

07 agosto 2012

Casino, di Martin Scorsese (1995)

di Pietro D.L.
Dopo un anno di giocate, a partire dal lancio di poker cash e casinò on line, è ora di tirare le somme. E  la somma nella fattispecie ammonta a 13 milioni di euro. La notizia da un lato puo` apparire positiva ma e` proprio il suo essere  fortemente in controtendenza col periodo di crisi che sta attraversando il nostro paese ad avere allertato l`opinione pubblica.

I motivi di tanto successo sono da rintracciare nei due caratteristici punti di forza del gioco all’italiana: il realismo di una vera partita già piuttosto diffuso anche tra i migliori siti di slot machines e l’alto ritorno in vincita per i giocatori, pari al 90% della somma raccolta, secondo le direttive dal decreto Aams.
Questa presa di posizione sarà riuscita probabilmente ad attrarre e a soddisfare anche migliaia di esordienti, ma certo è che vincitore assoluto risulta lo Stato, con un incasso dell’Erario pari a 78 milioni di euro: 55 milioni dal poker cash e 23 milioni dai casinò online.
La notizia richiama alla mente l’atmosfera della Las Vegas “seventy” di Casinò di Martin Scorsese. Sam (Robert De Niro), giocatore e pregiudicato emblematicamente soprannominato “Ace”, riceve da una famiglia mafiosa di Kansas City l’incarico di dirigere un casinò di loro proprietà. La famiglia fa sì che Sam venga affiancato da un loro affiliato, il gangster Nicky Santoro, interpretato da Joe Pesci.
L’accoppiata già vincente nel precedente “Quei bravi ragazzi” viene qui integrata dalla figura femminile di  Ginger, un’alcolista, avida e infedele, con l’ossessione per il denaro e le sembianze di Sharon Stone.
Se il riuscito rapporto tra i due protagonisti, che sfora a volte nell’antitesi, si articola – tra spari e sotterfugi - sull’astuzia e la razionalità di Sam e l’impulsività  e la violenza del gangster, la relazione tra Sam e la sua donna sfugge a qualsiasi definizione. Si dubita se l’amore ne abbia mai fatto parte, se sia stato represso o annullato da disincanto e delusione.
Il film, in un’alternanza di pezzi blues, swing e rock, rivela una pagina di storia americana, tratta dall’omonimo romanzo di Nicholas Pileggi. Tutto è minuziosamente studiato per ricreare le atmosfere kitsch di Las Vegas. Il regista gioca con colori forti – esasperati negli abiti di Ginger - e giochi di luce, quasi come in uno spettacolo teatrale che conferisce al racconto l’immagine di un lungo flashback.
Gli avvenimenti si snodano sotto il segno della dismisura, a partire dalla durata del film, alla violenza, alle ossessioni, alle nevrosi perfettamente interpretate dagli attori.
È una storia di orgoglio che costringe a oltrepassare i limiti. Sarà pero` bene tenere presenti le devastanti implicazioni e, se ci fosse venuta voglia di giocare a blackjack sul web, possiamo sempre optare per il “play money”, cosi da non rischiare soldi veri. Tanto lo Stato ne ha gia` le tasche piene.
(Continua a leggere)

02 agosto 2012

I Manetti Bros. alla conquista del Regno Unito

Marco e Antonio Manetti, meglio conosciuti come Manetti bros., continuano il loro tour estivo nei principali festival dedicati al cinema fantasy e horror. 
Dopo il successo al Neuchâtel International Fantastic Film Festival, la seconda tappa è quella del FrightFest, che si terrà dal 23 al 27 agosto. Il Festival londinese, uno dei più importanti del genere, ha infatti selezionato entrambi gli ultimi due film dei registi romani, che vedranno proiettate le loro opere nella suggestiva cornice dell’Empire Cinema in Leicester Square. Paura 3D, il loro ultimo film, uscito nelle sale italiane lo scorso 15 giugno, verrà infatti proiettato sul Main Screen sabato 25 agosto alle 15.15, all’interno della sezione UK Premiere. Lo stesso giorno inizierà anche la visione, nella sezione Re-Discovery Screen, de L’Arrivo di Wang, pellicola tra le più apprezzatte dell’edizione scozzese del Festival (tenutasi a febbraio 2012). Il FrightFest, arrivato alla sua 13esima edizione, da sempre ha l’obiettivo di organizzare nel Regno Unito uno dei più importanti festival horror e fantasy, creando atmosfere molto simili a quelle dei leader europei del mercato, come Spagna e Belgio. A
ccanto al maestro del brivido Dario Argento, ospite di punta di questa edizione del Festival, l’Italia verrà rappresentata da Tulpa, il nuovo film di Federico Zampaglione, e dai Manetti bros., che del genere hanno fatto, e stanno facendo, la loro cifra distintiva.


Sembra evidente che il cinema italiano trovi, in questo momento, non poche difficoltà ad affermarsi all’estero, probabilmente anche perché viene accusato di affrontare temi troppo locali e quindi lontani dalla sensibilità di un pubblico internazionale. 
Da questo punto di vista l’attenzione riscossa nei festival arriva a ricompensare lo sforzo dei Manetti, che da tempo si impegnano per portare avanti un’idea di film “di genere” che riesce ad essere apprezzata e riconosciuta anche all’estero. A dimostrazione di questo non c’è soltanto la loro attiva partecipazione ai festival europei. 
Ma anche il fatto che L’Arrivo di Wang verrà distribuito negli UK dalla Peccadillo Pictures. E mentre gli inglesi attendono The Arrival of Wang lasciandosi incuriosire dal teaser dell’edizione inglese del trailer, i Manetti brothers presentano Paura 3D, con l’entusiasmo di chi vuole essere apprezzato non solo dalla critica, ma soprattutto dal pubblico. Anche all’estero. 

(Continua a leggere)

26 luglio 2012

The waiting, la web serie della Renault con Luca Argentero

Per pubblicizzare una nuova automobile, la Renault ha pensato bene di giocare la carta della web serie, come in passato hanno fatto altre case automobilistiche con risultati più o meno esaltanti.
La serie si intitola "The waiting" e protagonista è la "star" Luca Argentero Il lancio commerciale sul mercato della macchina è previsto per ottobre, quindi c'è tutto il tempo per bubblicare le sei puntate di cui si compone la serie. Recitano con Argentero in The waiting anche Alice Torriani e Silvio Castiglioni.
La storia è quella di un uomo d'affari che improvvisamente si ritrova in un mondo inquietante, da cui man mano spariscono elementi vitali, dal colore alla tecnologia all’energia. Solo l’intervento della giovane compagna e l’incontro con un personaggio misterioso guiderà il protagonista alla scoperta della verità di ciò che manca. 
E che cos'è che manca? Un automobile, proprio...



(Continua a leggere)

24 luglio 2012

Flight, di Robert Zemeckis (trailer)

Robert Zemeckis (Ritorno al futuro, Forrest Gump, Roger Rabbit, La morte ti fa bella, Castaway, Contact, All'inseguimento della pietra verde e quanto di più originale possiate aver visto al cinema) torna al live action dopo un periodo di "smarrimento" per il cinema di animazione. Si intitola "Flight" e lo vedremo a gennaio.
Con Denzel Washington, Don Cheadle e John Goodman, "Flight" racconta di William Whitker, un pilota di aerei di linea che salva miracolosamente 200 passeggeri da un disastro aereo con un atterraggio d'emergenza incredibile (a pancia sotto). Dopo essere proclamato eroe dai media e quasi idolatrato dai parenti dei spopravvissuti per lui cominciano i guai giudiziari per via di qualcosa che è successo la sera prima dell'incidente.
Le musiche sono di Alan Silvestri (Ritorno al futuro, The Avengers). Ecco il trailer italiano.




(Continua a leggere)

22 luglio 2012

Man Of Steel (trailer) - Superman secondo Zack Snyder

Ecco qui il primo teaser trailer del nuovo film di Zack Snyder (300, Watchmen) su Superman prodotto da Christopher Nolan e programmato per l'uscita nel 2013. C'è davvero poco in questo primo assaggio, ma la mano di Snyder è evidente.
(Continua a leggere)

16 luglio 2012

Al di là della neve, di Michele Salvezza

di Ferdinando Carcavallo
Eccolo qua. Finalmente è disponibile allo streaming (free) “Al di là della neve”, il film di Michele Salvezza tratto dal libro omonimo di Rosario Esposito La Rossa del 2007. 
Come già ho avuto modo in precedenza di dire, Michele Salvezza ha il raro dono di saper raccontare per immagini storie di disagio e di sofferenza senza ricorrere mai alla crudezza visiva e verbale. Con la stessa delicatezza con la quale è riuscito in passato a trattare temi come la violenza sulle donne (Sounds of Life, La mia storia) oggi Michele ci racconta una storia di degrado sociale, di cocaina, di infanzia negata e di riscatto. E come sempre succede una cosa strana nella visione di questo film.
Michele ha scelto di raccontarci questa storia alternando atmosfere di realismo puro con scene al limite del surreale, in un unico amalgama grottesco. La scena iniziale della nuvola di cocaina così generosamente soffiata sul clienti dal pusher (un Fabio De Caro più inquietante del solito) introduce perfettamente la poetica e lo stile del film. L’autoumiliazione e la mancanza di rispetto per se stessi sono il vero prezzo che con il quale si pagano le dipendenze (tutte) ed è proprio su quello, prim’ancora del danaro, che prospera il mercato della droga. Michele Salvezza ha autoprodotto questo bellissimo corto con l’aiuto di “privati cittadini” (in minima parte anche chi scrive) che hanno creduto e supportato il progetto durante gli ultimi due anni.

(Continua a leggere)

Last in Google!

di Ferdinando Carcavallo
"Lost in Google" è giunta al suo quinto e ultimo episodio(se non sapete cos’è lost in google andate qua e guardatevelo). Si è trattata della prima produzione seriale dei Jackal (se non sapete chi sono… beh, avete capito). Un successo enorme, meritatissimo e scontato dal momento che i ragazzi di Melito (oggi professionisti) bazzicano la rete da più tempo di tutti - in proporzione alla loro età - e probabilmente non c’è nessun altro in Italia che conosca le dinamiche e gli umori del web come loro. Proprio per questo "Lost in google" è da apprezzare per aver avuto il coraggio (e l’intelligenza) di guardare esclusivamente dentro i confini della rete, raccontando una storia ambientata nel web, con personaggi che vivono nel web e la cui stessa narrativa può trovare giustificazione e consenso soltanto nel web. Inutile dilungarsi nell’incensare i Jackal per la preparazione e professionalità tecnica. Basta guardare 3 minuti a caso della serie per capire che siamo di fronte a dei professionisti di livello alto. Ma la notizia migliore è che "Lost in Google" sia finito. Sì, perché nonostante l’ottima qualità della serie, i Jackall hanno dimostrato in passato di essere qualcosa di più che dei raffinati youtubers. Vederli ospitare nella serie “web star” come gli attori di Freaks!, Frank Matano, i Nirkiop e altri ci fa temere che la frequentazione di questi "talenti mediatici" possa deviare quelli che sono tutt’altro che dei fenomeni passeggeri. Nell’ultima sequenza della serie appare un personaggio che ha il merito di aver aperto la strada alla produzione video per il web. Lo prendo come un segno positivo.


(Continua a leggere)

13 luglio 2012

Mi rifaccio vivo: Lillo, Marcorè, Incontrada e Solfrizzi nel nuovo film di Sergio Rubini.

La Fandango e Rai Cinema annunciano l’inizio delle riprese del nuovo film di Sergio Rubini dal titolo "Mi rifaccio vivo" il prossimo 16 luglio a Roma. 
Il film racconta l’esilarante storia dell’imprenditore Biagio Bianchetti -interpretato da Lillo (Pasquale Petrolo)- proprietario della BB magazzini e della sua eterna rivalità, cominciata sui banchi di scuola, con il fortunato e affascinante Ottone Di Valerio – interpretato da Neri Marcorè
Dopo una serie di disgraziati eventi, perseguitato dalla iella e ormai a un passo dalla rovina, Biagio compie l’ultimo ed estremo gesto. Eppure una Volontà Suprema gli offre una seconda opportunità che lui decide di afferrare unicamente per vendicarsi e distruggere il suo antagonista nella vita e negli affari. Nelle disavventure tragicomiche che Biagio, tornato sulla terra sotto mentite spoglie, si troverà ad affrontare, sua moglie - interpretata da Vanessa Incontrada - e la stessa moglie di Ottone - a cui presta il volto Margherita Buy- saranno le complici ignare che riveleranno a Biagio la vera personalità di Ottone, non così vincente e scaltra come ama far apparire all’esterno. Sarà l’intervento di due eminenze grigie, il guru di Ottone, l’uomo a cui si ispira in ogni sua scelta, tale Dennis Rufino – interpretato da Emilio Solfrizzi- e la sua sensuale psicologa – interpretata da Valentina Cervi – ad offrire a Biagio l’opportunità di ribaltare la situazione. Il finale a sorpresa farà emergere una semplice verità che nessuno dei personaggi aveva mai preso prima in considerazione: per vincere bisognerà aiutarsi a vicenda.
(Continua a leggere)

Il grande e potente OZ, di Sam Raimi (trailer)

E' con questo prequel del mitico film di Victor Fleming del 1939 che Sam Raimi vuole farsi perdonare di non aver diretto l'ultimo Spiderman. Con l'aiuto di Goblin Jr. (James Franco) Raimi (pagato da Disney) ci presenta la sua versione dell'arrivo ad Oz del celebre Mago e del suo incontro con le tre streghe. Il pericolo di un ennesimo fantasy in stile burtoniano è sconfessato da questo primo trailer presentato al Comicon (mi sa che dovranno cambiare nome a questo evento dal momento che se ne parla più per il cinema che per i fumetti).
Da notare la chicca autocitazionista del finale.

Quando Oscar Diggs, il mago di un piccolo circo con un'etica dubbia, fugge dal polveroso Kansas per approdare nel favoloso mondo di Oz pensa di aver fatto bingo. Fama e fortuna sono a portata di mano, almeno finché non incontra tre streghe, Theodora, Evanora e Glinda, che non sono affatto convinte che lui sia il grande mago che tutti pensano. Nonostante sia reticente, Diggs viene coinvolto nei problemi del mondo di Oz e dei suoi abitanti e dovrà scoprire chi è buono e chi è cattivo prima che sia troppo tardi. Usando le sue arti per creare illusioni e magia, con un pizzico d'ingenuità, Oscar trasformerà se stesso nel grande e potente mago di Oz, oltre che in un uomo migliore.
"Il grande e potente Oz" uscirà negli USA l'8 marzo 2013.
(Continua a leggere)

12 luglio 2012

accordi@DISACCORDI 2012: Non solo cinema all'aperto.

E anche quest'anno l'estate dei Napoletani vive il cinema nel migliore dei modi. Con un biglietto di soli  € 4,00, da luglio a settembre, al Parco Del Poggio (Colli Aminei, Napoli) si potrà assistere alla proiezione di un film dell'ultima stagione, incontrare attori e registi che presentano i propri lavori. Accordi@DISACCORDI giunge così alla sua dodicesima edizione caratterizzandosi sempre più tra tutti gli eventi estivi della città di Napoli anche per la location particolare delle proiezioni dove gli spettatori si ritrovano a guardare i film su uno schermo posto su un isolotto in mezzo ad un lago.
Gli incontri con i protagonisti, per ora, annoverano nomi come Laura Morante, il regista Roan Johnson, Fabrizio Cattani, Ivan Cotroneo e Rocco Mortellitti il cui attesissimo "La scomparsa di Patò", tratto da Camilleri con Nino Frassica e Neri Marcorè, sarà proiettato il 30 agosto.
Infine, come di consueto, a settembre ci saranno le proiezioni dei finalisti de "I corti sul lettino", il concorso sul cinema pricoanalitico creato da Ignazio Senatore e la cui giuria quest'anno sarà presieduta da Ettore Scola.
Sul sito www.accordiedisaccordi.com il programma completo e aggiornato degli eventi in programma.
(Continua a leggere)

10 luglio 2012

Poker Generation: una possibilità di redenzione attraverso il poker?

di Pietro D.L.
Due fratelli in opposizione tra loro, una storia di povertà e malattia nella Sicilia contemporanea, il meglio del poker e Milano, questi gli ingredienti principali di “Poker generation”, uscito nelle sale cinematografiche italiane nel corso del 2012, firmato dalla regia di Gianluca Mingotto, e ora disponibile in DVD
Non casualmente, in concomitanza con le WSOP (tornei mondiali di poker) che si stanno tenendo a Las Vegas e questo 15 Luglio decreteranno il vincitore del Main Event, si torna a parlare di Poker Generation e della colonna sonora del film, musicata da Pino Di Pietro, che tra i tanti ha collaborato con Ron, Enrico Ruggeri e Andrea Mirò. Nella track list e` incluso il brano “Poker Generation”, magistralmente interpretato dagli Sticky Fingers, tribute band dei Rolling Stones. Ispirato alla storia di Francesco Candio, ragazzo sardo che a Milano si trasferì per assecondare la sua passione trovando così il successo, Poker generation racconta le vicende di Tony (Andrea Montovoli) e Filo (Piero Cardano): il primo, appassionato di film di mafia che sogna di diventare un giocatore di poker; il secondo, ragazzo introverso e semi-autistico calato in un mondo tutto interiore, costruito su una maniacale e dettagliata analisi della realtà. Ad unirli è la malattia della piccola sorella Maria e la necessità impellente di reperire il denaro per curarla. 
Poker Generation è una storia di redenzione: la redenzione di un padre attraverso i suoi figli; di Tony e Filo, che riusciranno a raggiungere con successo il prestigioso torneo “Malta Dream Poker”, emancipandosi così da una storia di degrado e immobilità, e contemporaneamente del gioco stesso, per una volta inteso in chiave positiva, al pari di uno sport capace di cambiare il destino di due giovani. 
Proprio questa interpretazione positiva ha attirato al regista le aspre critiche degli esperticinematografici, che hanno visto nell’opera una mossa pubblicitaria di Fabrizio Crimi, produttore della pellicola e imprenditore a capo di Betpro.it, marchio specializzato nel gaming on-line. Critiche verosimilmente previste dal principio e che non poco hanno contribuito al successo del film, che, nonostante le critiche, si afferma di buona qualità anche per il livello del cast. Merito soprattutto della fantastica Lina Sastri, interprete di Lucia, madre dei due giovani.



(Continua a leggere)

07 luglio 2012

The Amazing Spider-Man

Quando nel 2002 uscì il primo film di Spider-man ero molto scettico. Sapevo poco di Sam Raimi e temevo che la trasposizione cinematografica potesse umiliare e sminuire il personaggio che amavo dall'adolescenza. Temevo di vedere un filmetto giovanilistico tutto effetti speciali, musica pop e azione senza un minimo di trama e sceneggiatura. Un fumettone mieloso, insomma. Grossa fu la mia sorpresa (ed emozione) quando constatai che, pur con le sue licenze rispetto al plot fumettistico originale, il film di Raimi era un vero "film" su Spiderman, con una bella sceneggiatura, dei bei dialoghi e spettacolare.
A dieci anni di distanza la Sony Pictures ha prodotto proprio quel film di Spiderman che allora temevo di vedere, sorprendendomi ancora una volta ma in senso negativo. Tutto in questo film è sbagliato. Nessun personaggio riflette il suo omonimo (perchè di pura omonimia si tratta) della saga Marvel. Ma questo è un aspetto che potrebbe essere non grave a patto che la reinvenzione dei personaggi proponga comunque un film piacevole. Macchè. "The Amazing Spider-man" è un film pretestuoso senza una trama avvincente, con una sceneggiatura che fa acqua da tutte le parti e dialoghi da soap opera anni '90. Anche sul piano degli effetti speciali, che almeno mi aspettavo migliori dei precedenti che oggi sembrano datati, il discorso è negativo. La maggior parte delle volate di Spiderman si svolgono di notte e le inquadrature migliori sono quelle che scimmiottano i film di Raimi ma senza dare nessuna emozione. Il personaggio di Peter Parker, che sulla carta avrebbe dovuto essere più fedele al fumetto (almeno nella versione Ultimate) fa addirittura rimpiangere lo spaesato Ben Affleck in DareDevil (...forse esagero). Del tutto piatto, senza sfumature e con un indole crudele che non trova giustificazioni.
Da dimenticare.

P.S. Il costume SuperSantos è improbabile e ridicolo proprio come nelle foto e nei trailer.
PP.SS. Nello stile Marvel Movies il film propone un cliffhanger dopo i titoli di coda. Del tutto insulso e senza destare la (mia) minima curiosità.
(Continua a leggere)

06 luglio 2012

The Hobbit - finite le riprese, in sala il 14 dicembre

Non senza difficoltà, la produzione di "The hobbit" è giunta all'ultimo ciak. La lavorazione del colossal fantasy di Peter Jackson tratto dai romanzi di Tolkien è andata incontro ad una serie di difficoltà che nella storia del cinema trova precedenti solo nel Don Chisciotte di Terry Gilliam. Ma incendi e crisi economiche della produzione non hanno impedito a regista e cast di completare il prequel della sag de "Il signore degli anelli" che arriverà nelle sale italiane in due episodi ("Un viaggio inaspettato" e "Andata e ritorno") a un anno di distanza (dicembre 2012, dicembre 2013).
(Continua a leggere)

29 giugno 2012

All' Ischia Film Festival si celebra la bellezza del cinema

di Ferdinando Carcavallo
Basterebbe soltanto dare un’occhiata al sito web (il migliore italiano del settore) per capire quanta passione, attenzione dei particolari e professionalità ci sia nell’organizzazione dell’Ischia Film Festival. La decima edizione di questo festival ideato, organizzato e voluto fino all’estremo delle forze da Michelangelo Messina e Enny Mazzella, avrà luogo nel Castello Aragonese di Ischia Ponte dal 30 giugno al 7 luglio. Otto lunghi giorni pieni di cinema, visto, parlato e discusso in una location unica al mondo.
Tra tanti pregi l’Ischia Film Festival ha anche quello di svolgersi in un periodo in cui la bellissima Isola del golfo di Napoli è al meglio del suo splendore, prima che l’arrivo in massa dei vacanzieri la trasformino in qualcosa di ancora bello ma del tutto diverso e inadatto a parlare di cultura.
Dell’unicità del festival si sono accorti nel recente passato grandi del cinema come Mario Monicelli, i premi Oscar Ken Adam e Vittorio Storaro, Pupi Avati, Arnoldo Foà, Abel Ferrara, Paolo Villaggio, Giuliano Montaldo ed altri, mentre altri grossi personaggi sono attesi per questa decima edizione.
Ma il punto forte dell’IFF sono le proiezioni, immancabili occasioni di vedere film già passati in sala e inediti per il nostro paese in sale uniche al mondo, come cappelle, piazzali del castello, terrazze sul mare.

Quest’anno noi di KinemaZOne abbiamo il privilegio di essere presenti, oltre che come Media Partner, anche come “produttori” del corto “Travel Companions a colori” che l’organizzazione del festival ha avuto la gentilezza (e il coraggio) di accettare per la sezione fuori concorso Scenari.
Sarà l’unico caso al festival delle location in cui non è l’opera a valorizzare il territorio ma il contrario. 

Programma, calendario e modalità per gli accrediti su www.ischiafilmfestival.it.
(Continua a leggere)