31 luglio 2011

Immortals (trailer)

Esce l'11 novembre (11-11-11) in tutto il mondo (tranne in Grecia dove arriverà un giorno prima) il film Immortals del regista indiano Tarsem Singh. Il trailer ci presenta una messa in scena molto simile a 300 di Zack Snyder (la produzione è la stessa) ma stavolta il legame con la mitologia greca è molto più libero. Il protagonista è Teseo e la storia è a metà strada tra il mito del Minotauro e la Titanomachìa.
(Continua a leggere)

30 luglio 2011

29 luglio 2011

Abduction, il trailer

Rapimento, bugie, corse, complotti, sparatorie, salti, cazzotti e macchine veloci nel nuovo action di John Singleton con Taylor Lautner, Lily Collins, Alfred Molina e Sigourney Weaver.
(Continua a leggere)

28 luglio 2011

Il prequel de La Cosa (Trailer)

"La Cosa" di John Carpenter è stato uno dei remake meglio riusciti in campo horror/sci-fi. Adesso arriva il remake del remake. La situazione sta diventando bizzarra. A proporre il necessario antefatto è il regista olandese Matthijs van Heijningen Jr.
(Continua a leggere)

27 luglio 2011

Il trailer di Hugo, il film 3D di Martin Scorsese

Martin Scorsese ha girato in 3D nativo il suo ultimo film "Hugo".
Tratto dal romanzo "La straordinaria invenzione di Hugo Cabret" di Brian Selznick del 2007, questo nuovo film di Scorsese con Johnny Depp ci sembra un po' Tim Burton e un po' Zemeckis.
Ecco il primo assaggio.


(Continua a leggere)

25 luglio 2011

Mission Impossible 4: Ghost Protocol (Trailer)

A una certa età sembra davvero impossible, e invece no. Dopo De Palma, John Woo e J.J.Abrams, adesso alla regia c'è Brad Bird, finora glorioso autore di perle Pixar come Ratatuille e Gli Incredibili e alcune puntate dei Simpson.
E adesso fa correre il povero Tom.
(Continua a leggere)

24 luglio 2011

Contagion, di Steven Soderbergh (Trailer)

Gwyneth Paltrow, Matt Damon, Kate Winslet, Jude Law, Marion Cotillard, Laurence Fishburne, tutti contagiati da Steven Soderbergh.
(Continua a leggere)

23 luglio 2011

22 luglio 2011

21 luglio 2011

Dove diavolo sono the Jackal?

Il successo del nuovo video dei Jackal è, come sempre, più che meritato. Fedeli alla loro filosofia di sciacallare tutto quello che trovano sul web per inventare cose spesso anche superiori all'originale, stavolta lo spunto viene dal mitico Matt Harding (Dancing Matt), il ballerino giramondo i cui bellissimi video sono ancora oggi quanto di più bello e poetico si possa trovare in rete.
Ruzzo Simone non gira il mondo ma Napoli e il suo interland, zompettando tra le vergognose montagne di immondizia fino a coinvolgere altri concittadini in una danza propiziatoria che sembra ripulire di incanto le strade della città.
E' forse l'operazione più riuscita dei Jackal che continuano a non sbagliare un colpo.
Complimenti.
(Continua a leggere)

14 luglio 2011

Cars 2 - Italian lemons

Chissà se l'amministratore delegato di Fiat ha visto Cars 2. Potrebbe essere una esperienza istruttiva per capire cosa pensano delle auto italiane i soci americani. Chi ha avuto modo di vedere l'ultimo divertente film della Disney/Pixar avrà sicuramente notato due scene emblematiche. La prima è quando gli agenti segreti mostrano al protagonista Cricchetto il filmato di un incrocio di una città Italiana. A parte che tutte le auto passano con il rosso guardandosi in cagnesco, le auto che si vedono sono tutte piccole, malconce e con un design antiquato. Non solo, il simpatico carrattrezzi dice pure una battuta molto chiara: "Accidenti! Non ho mai visto tanti catorci tutti in uno stesso posto". E questo nella traduzione italiana, mentre in americano il termine utilizzato è "lemons", ossia auto piene di difetti di fabbricazione. L'altra scena degna di nota è quella in cui le auto di origine italiana di oltreoceano (la cinquecento Luigi e il carrello elevatore Guido) incontrano i parenti in una piazza italiana. Si organizza una festa e tutte le auto convenute sono piccole utilitarie per lo più d’epoca. Avessi visto una ammiraglia.

Altra nota di colore, il personaggio di Francesco Bernoulli, l’auto da corsa italiana (napoletana nel doppiaggio di Alessandro Siani) caratterizzato da un carattere buffone, presuntuoso e volgare.

Insomma, è così che il mercato USA si prepara ad accogliere il made in italy sulle loro strade. Della Chrysler nessun accenno.

(Continua a leggere)

Into Paradiso, con cuscino

Un film con questo titolo non poteva trovare contesto migliore di Accordi @ DISACCORDI vista la particolarissima location di queste proiezioni all'aperto con uno schermo montato su una piattaforma in mezzo al lago.
Mercoledì 20 luglio, quindi, alle 21:30, a Parco del Poggio di Capodimonte (Napoli), alla presenza della regista Paola Randi, si potrà assistere al film "Into Paradiso", con Gianfelice Imparato (Bianca, Gomorra, Fortapasc) e Peppe Servillo (cantante degli Avion Travel, fratello dell'attore Toni).
Importante: la serata, in effetti, comincia alle 20:30 e si raccomanda ai convenuti di avere al seguito un cuscino.
(Continua a leggere)

11 luglio 2011

L'allegra suoneria di Travel Companions

Cosa c’è di più trendy di indossare la maglietta di Travel Companions? Certamente l’allegra suoneria con la sigla della web serie italiana più amata dagli americani.
Composta dal maestro Giuliano Castaldo e cantata dalla voce bianca Giuliano Katano, il simpatico jingle può essere scaricato gratuitamente da l link qui sotto e installato sui vostri telefonini con le modalità che solo voi potete conoscere.

Distinguetevi dalla massa e ricordate di disattivare la suoneria in chiesa, al cinema e durante il Ramadan.

(Continua a leggere)

09 luglio 2011

L'ultimo terrestre - Teaser Trailer

E' ancora il post-produzione ma promette davvero bene a giudicare dal teaser.
E' il primo lungometraggio di Gipi, autore di fumetti tra i più rinomati in Italia, che firma il film col suo vero nome di Alfonso Pacinotti.
(Continua a leggere)

07 luglio 2011

La mia storia, di Michele Salvezza

di Ferdinando Carcavallo

C'è davvero poco da dire per introdurvi la visione di questo corto di Michele Salvezza. E' davvero bellissimo. Una favola nera, commovente, poetica, grottesca e spietata.
Girato in 48 hour film project 2011, Michele ha dovuto obbligatoriamente inserire un personaggio (il cuoco), un concetto (un treno che non va perso) e un oggetto (il cappello di babbo Natale). E guardate cosa ne ha tirato fuori.



(Continua a leggere)

accordi @ DISACCORDI, XII festival del cinema all'aperto

Dal 12 luglio al 10 settembre a Napoli tornano le proiezioni all'aperto del Parco del Poggio. Ma "accordi @ DISACCORDI", la rassegna di Pietro Pizzimento che quest'anno compie 12 anni (non Pietro, la manifestazione), non è soltanto una rassegna cinematografica per chi resta in città nei mesi estivi, ma un'occasione ogni anno più prestigiosa di incontro tra spettatori e professionisti del cinema che è molto ddifficile vedere altrove soprattutto nelle grandi città.
Tra gli altri eventi organizzati (elenco completo con orari e nomi degli ospiti su www.accordiedisaccordi.com) c'è anche l'interessantissimo concorso di cortometraggi "I corti sul lettino", diretto da Ignazio Senatore dedicato alla rappresentazione cinematografica della psicoanalisi (www.cinemaepsicoanalisi.com)
(Continua a leggere)

06 luglio 2011

La mamma delle web serie è ancora incinta.

Dopo la conclusione (definitiva?) di Travel Companions, Napoli si prepara a tornare sul terreno delle Web Serie con una produzione molto particolare.
Artefice di questa avventura è la scuola di cinema e televisione Pigrecoemme che come “saggio” finale degli allievi dei corsi di regia, recitazione e sceneggiatura, invece del consueto “corto”, quest’anno realizzerà una puntata pilota di una web serie dal titolo «Satanism for dummies». Le riprese della serie, sotto la guida dei docenti Lucio Allocca (recitazione), Angelo Serio (regia) e Rosario Gallone, sono già iniziate in suggestive location barocche. Si tratterà di un misto tra horror e commedia e avrà protagonista una “pseudo” setta satanica chiamata le Bestie Flegree intenzionata a riportare Satana sulla terra attraverso improbabili riti satanisti. Se a qualcuno vengono in mente le belve di Abaddon del romanzo “Che la festa cominci” di Niccolò Ammaniti non è certo un caso, visto che gli autori stessi hanno individuato nello scrittore romano il principale riferimento narrativo.
A rendere più partenopea l’atmosfera, ci sarà un curioso personaggio, tal Joe Monaciello, un cantante neomelodico (“Zolfo e cioccolato” il suo hit).
In bocca al lupo a Pigrecoemme per questa interessante iniziativa.

Fonte: Il Mattino (4/7/2011)
(Continua a leggere)

05 luglio 2011

Coffe Brecht, improvvisazione teatrale.

di Ferdinando Carcavallo

Devo ringraziare Chiara e Francesca per avermi dato l’occasione di avvicinarmi a quello che pensavo fosse un passatempo per single in cerca di incontri.
Mi sbagliavo. Il teatro di improvvisazione è (anche?) altro. Vabbè, diciamo soprattutto.
Uno spettacolo teatrale in cui nulla è preparato, definito o scontato è l’essenza stessa del teatro della commedia dell’arte. I guitti (nell’accezione nobile del termine) mettono su delle piccole storie o dei quadri drammaturgici sulla base i spunti dati dal pubblico. L’abilità non è quella di inventare lì per lì cosa dire e cosa fare (ne verrebbe fuori un gioco da villaggio vacanze) ma nella velocità e immediatezza dell’adattamento di schemi conosciuti (repertorio/pattern) in un contesto nuovo.
Fantasia, intuizione e velocità di esecuzione. Le componenti fondamentali del genio secondo “Amici miei”. E c’è sicuramente del genio nel saper intrattenere un pubblico (senza molestarlo con eccessivi coinvolgimenti) per un ora e più in giochi da adulti.
Dei 14 ragazzi in scena ieri sera all’Orto Botanico di Napoli magari solo 3 o 4 faranno (o fanno) gli attori per professione, ma tutti potenzialmente potrebbero farlo. Tutti loro conoscono il segreto di un palco, i punti deboli del pubblico e i punti forti di loro stessi. Sono cose che tornano sempre utili, anche se si fa l’impiegato.

P.S. Questo non significa che non prenderò più in giro le già citate Chiara e Francesca. La differenza è che adesso avrò più argomenti.

www.ilpozzoeilpendolo.it

(Continua a leggere)

04 luglio 2011

01 luglio 2011

The Whollly Family, di Terry Gilliam

di Ferdinando Carcavallo

Beh, direi che questo corto napoletano di Terry Glliam è proprio bello.
Mi ha divertito e inquietato allo stesso tempo, come la maggior parte dei film del regista americano.
Nello specifico, avendo io sempre avuto un'avversione epidermica per Pulcinella, questa rappresentazione mostruoso-grottesca della maschera ha perfettamente incontrato le mie fobie.
L'iconoclastia che veniva fuori dalle anteprime diffuse sulla rete mi aveva insospettito, ma per fortuna è stata solo un esigenza di marketing. Il corto non è affatto un'esaltazione della napoletanità, almeno non nel senso classico del termine. La vicenda del piccolo Jackie (un bimbo inglese di madre italiana) ricorda molto l'Alice del paese delle Meraviglie o la meno celebre Jeliza-Rose di Tideland (film di Gilliam del 2005).
Un low budget molto dignitoso che può entrare a pieno titolo nella filmografia ufficiale del regista.
Le musiche di Daniele Sepe sono in realtà rimissaggi di brani dell'ultimo cd (Fessbucc) e riguardo agli attori nulla da segnalare. Avrebbero potuto essere chiunque.

(Continua a leggere)