30 settembre 2010

Terrible Truth e la polvere dei festival.

di Ferdinando Carcavallo

Terrible Truth, il cortometraggio di Angelo e Giuseppe Capasso di cui abbiamo già parlato su KinemaZOne, a un anno di distanza dalla realizzazione è ancora uno dei prodotti migliori del cinema breve indipendente italiano e pertanto, come da protocollo, la festivalcrazia ufficiale deve ancora accorgersene.
Non si contano i concorsi ai quali questo piccolo (neanche tanto) gioiello è stato selezionato (perchè innegabile è la qualità) e poi accantonato al momento delle assegnazioni dei premi solo perchè (immaginiamo a ragion veduta) colpevole di essere troppo diverso da quel concetto di cinema breve caro alle polverose giurie festivaliere. Non c'è un tema sociale di fondo, i personaggi non sono dei reietti della società, non parlano in dialetto e - gravvissima cosa - la storia esce dal contesto provinciale fino addirittura ad aspirare all'internazionalità.
Superbamente diretto, brillantemente recitato, magistralmente fotografato (c'è un Mirco Sgarzi al meglio delle sue possibilità) e perfettamente doppiato, Terrible truth è un durissimo noir all'americana, dove questa espressione - una volta tanto - è usata nella migliore delle sue accezioni, ovvero per indicare sintesi, efficacia e ritmo (semi)perfetto della narraizone.
Il massimo riconoscimento che il corto dei simpatici e bravissimi fratelli Capasso ha ottenuto è stata una menzione speciale al XII VideoLab Film Festival di Ragusa. In compenso, però, non si contano le manifestazioni di stima e consenso che il corto riceve in rete.
Ultima l'intervista di Paola Tarasco su EcoTV che credo sia un ottimo punto di partenza per conoscere sia i registi che il corto, che potete vedere integralmente su Vimeo (anche se la qualità del video non gli rende giustizia).

(Continua a leggere)

24 settembre 2010

Short Stories seconda edizione

Giovedi 23 settembre è cominciato su Comingsoon Television il nuovo ciclo di Short Stories, il programma completamente dedicato ai cortometraggi italiani indipendenti e non.
La trasmissione curata da Elisabetta Ribacchi e Maurizio Aprea è uno dei pochi spazi televisivi in cui è possibile vedere i corti selezionati dai migliori festival ma anche opere inedite proposte dagli stessi registi e sapientemente selezionati dalla redazione.
Per tutta la durata della trasmissione, che dovrebbe arrivare fino a luglio 2011, è possibile proporre i corti da mandare in onda scrivendo a: shortstories@comingsoon.it
Short Stories nva in onda ogni giovedi e sabato alle ore 21:00.

(Continua a leggere)

23 settembre 2010

Buried - sepolto

Buried è un film indipendente spagnolo presentato al Sundance Festival 2010 ed è stato definito un "cult" ancora prima dell'uscita nelle sale.
In Italia lo vedremo a partire dal 15 ottobre e già da un po' girano per i vari multiplex del paese gli affascinanti poster, tra i quali quello che vi proponiamo che ammicca a Vertigo di Hitchcock.

La storia è quella di Paul, un camionista che in Iraq si risveglia improvvisamente in una bara, sepolto vivo, con un coltello, un accendino e un cellulare. Paul non ricorda gli eventi che lo hanno portato in questa situazione, ma durante la sua claustrofobica prigionia iniziano a riaffiorare i ricordi.

Esaltato dalla critica un po' di tutto il mondo, Buried è la settima pellicola dello spagnolo Rodrigo Cortès il quale, ha dichiarato, ha voluto realizzare il film più economico che si potesse fare con il minor numero possibile di attori e solo una location.
I trailer distribuiti su internet sono tanti e molto diversi tra loro. Si va da uno molto minimalista che fa pensare ad un found-footage a basso costo fino ad uno di lusso, molto americano pieno di dichiarazioni entusiastiche di testate più o meno specializzate.
Difficile farsi un idea. Quindi da vedere, sperando non si tratti solo di un psicho-thriller che fa leva sulla claustrofobia.

(Continua a leggere)

21 settembre 2010

Cinema & Rock'n'Roll

La Albatro Film nasce nella primavera del 2009 come casa di produzione cinematografica indipendente. I ragazzi in realtà lavorano insieme da diversi anni e hanno dato vita a molti progetti e collaborazioni con aziende esterne.
A un anno dalla sua nascita la Albatro Film ha già ottenuto diversi premi a concorsi cinematografici anche importanti, come ArTelesia 2010 e A Corto di Idee 2010.

Quest'anno la Albatro Film, in collaborazione con l'Unione dei Comuni Santi Sanniti Sannio, organizza a San Giorgio del Sannio (BN) "Cinema & Rock'n'Roll", un festival culturale in cui si fondono un concorso cinematografico di cortometraggi, un concorso musicale e una mostra artistica e fotografica.

L'evento si terrà nei giorni 29 e 30 ottobre 2010 al Mercato Coperto in via Sant'Antonio a San Giorgio del Sannio.
Per partecipare a uno dei concorsi o alla mostra leggere il bando, scaricabile dal sito http://albatrofilm.jimdo.com

(Continua a leggere)

18 settembre 2010

Gorbaciof (trailer)

Gorbaciof, il nuovo film di Stefano Incerti con Toni Servillo, Nello Mascia e Geppi Gleijeses, potrebbe essere una bellissima sorpresa. Uscirà nele sale (speriamo parecchie) il 15 ottobre. Guardate il trailer e ditemi se non vi affascina.

(Continua a leggere)

16 settembre 2010

Il blog mascherato

Era ora

  1. ... che anche il Critico Mascherato avesse un blog!
  2. ... che ci fosse qualcuno in giro con la viltà necessaria per mascherarsi e smascherare i grandi bluff del cinema!
  3. ... che il cinema italiano invisibile, quello dei finanziamenti ingiustificati e dei piaceri tra potenti, avesse uno spazio web sul quale continuare ad essere invisibile se non per essere sbeffeggiato!
  4. ... che la storia del cinema mondiale venisse indagata in tutti i suoi, anche più reconditi, meandri!
  5. ... che qualcuno dicesse finalmente che Kim Ki Duk, i film indipendenti del Sundance sulle famiglie di intellettuali in crisi ed i comizi di Citto Maselli hanno rotto le balle!
  6. ...che si mettessero alla berlina i critici che hanno inventato le espressioni: thriller dell'anima e horror dei sentimenti!
  7. ...che sul web ci fosse qualcuno disposto a non rivalutare qualsiasi ignominia prodotta in Italia nei '70 al grido di "il trash è sublime"!
  8. ... che ai cinepanettoni si desse il posto che meritano: l'ultimo!
  9. ... che lo stesso si facesse con film analoghi, ma protetti dai compagni!
  10. ...che il Critico Mascherato tornasse!

(Continua a leggere)

14 settembre 2010

Riccardo Pocci - Roma Celeste

Riccardo Pocci è un artista figurativo il cui talento non sembra conoscere limiti nell'espressività. Pittura, scultura e fotografia da sempre si alternano e spesso si fondono nelle sue opere (potete vedere qualcosa sul suo sito web ma consiglio di cogliere l'occasione di vedere una sua mostra). Oggi, in coda dell'exibition Roma Celeste conclusasi a maggio, Riccardo presenta due videoclip (girati in HD con l'ormai mitica Canon EOS 7D) realizzati in collaborazione con i "professionisti" Fabio Gentili e Ezaram Vambe. Si tratta di un breve video-catalogo delle opere esposte e il videoclip "Roma Celeste" che lui stesso definisce "una descrizione sarcasticamente seriosa della Roma contemporanea attraverso "viste" e citazioni, raccolte allo scopo di registrare ma allo stesso tempo sbeffeggiare ironicamente la percezione di tensione che da sempre accompagna la pesante invasione politico-religiosa nella vita laica e democratica di tutti noi, poveri romani italiani.".
Da vedere.

(Continua a leggere)

13 settembre 2010

XVII Capalbio International Short Film Fest (7/10 ottobre 2010)

Anche quest'anno, la vetrina internazionale del cinema diretta da Tommaso Mottola porterà a Capalbio i più bei corti del pianeta. Il Concorso Internazionale, le giurie d’eccezione, i premi ambiti, le sezioni Omaggio al maestro, A corto di diritti e Junior, e i ricevimenti nella splendida cornice maremmana, rinnoveranno il tradizionale appuntamento d’ottobre.
Come sempre i migliori corti di Capalbio viaggeranno nel Tour internazionale, da Calcutta a Capo Nord, passando per un'agguerrita new entry, il festival Silicio di Colle Val d'Elsa.

Anche Capalbio Cinema vivrà la sua metamorfosi mettendo in discussione la propria missione: dopo oltre 15 anni, fatta la sua parte per diffondere la cultura del Cortometraggio in Italia, il festival intende assumere un ruolo di attenzione verso il cinema del futuro - che speso con il corto compie i primi passi - mettendo in gioco il network internazionale costruito in tanti anni.


Alla XVII edizione andrà in scena quindi il fare cinema domani: con un Forum cui saranno invitate le realtà associative e i migliori festival che condividono l'impegno per il cinema di ricerca; con incontri e presentazioni di dossier; con workshop curati da esperti europei; con le nuove stelle del cinema italiano presentate dai migliori giornalisti del settore; e con il nuovo Concorso HD per corti italiani di tendenza.

(Continua a leggere)

10 settembre 2010

Cinema al Castello 2010

Undici lungometraggi con al centro Napoli, tredici opere di autori emergenti della Campania. Saranno sei giornate di grande cinema quelle che si svolgeranno dal 16 al 21 settembre nell’auditorium di Castel Sant’Elmo per la prima edizione di Cinema al Castello 2010: SchermoNapoli.

L'evento offrirà gratuitamente agli appassionati napoletani il migliore avvio per la nuova stagione cinematografica, con tanti film e gli incontri ravvicinati con gli autori da Antonio Capuano a Stefano Incerti, da Vincenzo Terracciano a Pappi Corsicato e Eduardo Tartaglia.


Gli incontri (tutti alle 21.30, ingresso gratuito) partono giovedì 16 con Antonio Capuano che sarà a Castel Sant’Elmo e converserà con gli spettatori al termine della proiezione di Giallo? (Ita 2008), il suo film rimasto purtroppo fuori dai grandi circuiti della distribuzione.

Venerdì 17 spazio alla commedia con Eduardo Tartaglia in sala per rivedere il suo La valigia sul letto (Ita 2009). Sabato 18 sarà invece Vincenzo Terracciano a presentare al pubblico il suo Tris di donne e abiti nuziali (Ita 2009), mentre domenica 19 Pappi Corsicato porterà in sala il suo ultimo film Il seme della discordia (Ita 2009) ma anche Questione di gusti, il suo cortometraggio con Ennio Fantastichini, prodotto da Pasta Garofalo. A chiudere gli incontri con gli autori sarà lunedì 20 Stefano Incerti che, reduce dal Festival di Venezia, porterà in sala il suo Complici del silenzio (Ita 2008) e alcuni estratti di Gorbaciof, il film presentato proprio quest’anno al Lido.

La rassegna aprirà ogni giorno alle 18.00 offrendo una vetrina per le migliori opere di Schermo Napoli degli ultimi cinque anni: saranno infatti riproposti sul grande schermo dell’auditorium i cortometraggi e i documentari premiati dal 2006 al 2010 al Napoli Film Festival.

Ogni sera, alle 19.30, ci sarà poi una proiezione per la sezione competitiva Schermo Napoli Lunghi: film lungometraggi realizzati da giovani autori campani o con al centro la Campania, inediti o che hanno avuto poco spazio nelle sale. Le opere saranno giudicate da una giuria di studenti universitari di cinema e scienze della comunicazione.

Due eventi speciali apriranno e chiuderanno la rassegna: la giornata di giovedì 16 sarà infatti dedicata al trentesimo anniversario del terremoto dell’80. In apertura saranno proiettati il cortometraggio Straf, di Sara Novellino (Ita, 2009) e il documentario Terre in moto, di Michele Citoni (Ita, 2007), seguiti dal film in concorso …E dopo cadde la neve, di Donatella Baglivo (Ita, 2007).
Cinema al Castello si concluderà il 21 settembre con la serata I set cinematografici in Campania, organizzata in collaborazione con la Film Commission Regione Campania che presenterà con interviste, backstage e clip i film che son stati girati negli ultimi mesi nelle location campane e saranno nei cinema nella prossima stagione.

(Continua a leggere)

08 settembre 2010

I corti sul lettino 2010: i vincitori.

di Ferdinando Carcavallo

L'enigmatico "Do you see me?" è stato il corto più premiato della seconda edizione di "I corti sul lettino".
La surrale storia di
Alessandro de Cristofaro è stato giudicato dalla giuria presieduta da Giuseppe Piccioni il miglior corto in assoluto, migliore fotografia e migliore colonna sonora.

Due premi li hanno portati a casa anche
"Compito in classe" di Daniele Cascella (regia e miglior attrice per Teresa Saponangelo) e il brillante e poetico Diario di un disagiato di Emiliano Cribari (Regia e sceneggiatura) al quale personalmente avremmo dato anche quello per l'attore protagonista, l'ottimo Roberto Accornero.
Altri corti premiati sono stati il pluridecorato
"Oggi gira così" di Sidney Sibilia (miglior attore Pietro De Silva) e "L'amore è un giogo" di Andrea Rovetta (miglior attore Neri Marcorè), opere che per quanto meritevoli di lodi erano quelle in cui la componente psicoanalitica era meno evidente.

La serata delle premiazioni, che come l'anno scorso si è svolta al
Parco del Poggio di Napoli, è stata interessante anche per la sessione di approfondimento moderata dal patron Ignazio Senatore, la guiuria a gli autori.

Se permettete una nota di vanità, segnaliamo con piacere l'ottima accoglienza da parte del pubblico del nostro
"Un pazzo indietro" che, seppur rimasto piombo a premi, è stato l'occasione per dissacrare con un po' di ironia un tema serio e delicato come quello delle malattie psichiche.


(Continua a leggere)