12 novembre 2009

Everybody's fine. Sicuro sicuro sicuro?

di Ferdinando Carcavallo

Oggi in una intervista su Repubblica, Giuseppe Tornatore, nel parlare della prima americana di "Baaria", ha accennato alla imminente uscita negli USA di "Everybody's fine", il remake del suo "Stanno tutti bene" con Robert De Niro, Sam Rockwell e Drew Barrymore. Il regista siciliano ha detto di non aver partecipato per niente alla produzione del remake e di non averlo visto ma di essere sicuro che si tratti di un buon lavoro e che nella trama (a parte la soppressione di un figlio del protagionista) nulla è cambiato rispetto all'originale.

Beh, non so quanti di voi ricordano il film di Tornatore con Marcello Mastroianni. Non fu un successo. Arrivò pochi anni dopo "Nuovo cinema Paradiso" e pagò lo scotto di essere troppo diverso dal film Oscar, ma tutto sommato era un film onesto, commovente e ben recitato, molto amaro e sicuramente non a lieto fine.

Da quello che si vede nel trailer della versione americana nulla di tutto questo sembra essere stato conservato. D'altronde l'ambientazione americana, il lusso sfrenato in cui sembrano vivere tutti i protagonisti e la mielosità dei ripetuti abbracci padre-figlio fanno pensare a un polpettone natalizio dove non si fa altro che dire "I love you" sulla neve con le lacrime che si ghiacciano in faccia. Giudicate voi.

2 commenti:

digiblues ha detto...

Mah... il cast non è male.
Ma se non lo sapessi già, e se non conoscessi quelle poche parole di inglese che so (tra le quali ci sono "everybody", "fine" e " 's") non avrei mai immaginato fosse il remake del film di Tornatore.

KinemaZOne ha detto...

Infatti, non l'avrei mai pensato nemmeno io e poi nei credits l'unico nome italiano che appare è quello del produttore Vittorio Cecchi Gori.
Comunque il film di Tornatore uscì negli USA proprio con il titolo "Everybody's fine".

Ciao e complimenti per il tuo blog.