23 agosto 2007

Ti piace Argento?

di Ferdinando Carcavallo

Manca poco, ormai, all'uscita nelle sale di "La terza madre" (31 ottobre), il film di Dario Argento che dovrebbe riabilitare il regista cult italiano dopo una serie di deludenti lavori degli ultimi dieci anni.
RaiDue non trova di meglio da fare che mandare in onda venerdi sera (24 agosto), in prima serata, "Ti piace Hitchcock?", il peggior film in assoluto del regista romano, realizzato nel 2005 e fortunatamente passato finora sotto silenzio (fu distribuito solo per Home Video).
Una scelta davvero discutibile, in quanto l'inevitabile delusione degli spettatori potrebbe funzionare da deterrente per l'imminente uscita cinematografica, che almeno nelle premesse sembra essere un opera ispirata. Inoltre, l'estrema bruttezza di "Ti piace Hitchcock?" mette ingiustamente in ombra un bravo attore come Elio Germano (allora esordiente) che in tutte le altre occasioni è stato bravissimo.
La mia recensione del film datata 2005:

Questa opera prima dell'esordiente regista romano Dario Argento ha in se qualcosa che fa ben sperare per il futuro. Certo, molta ne deve fare di esperienza il giovane cineasta per arrivare a dei livelli soltanto paragonabili a quelli che sembrano chiramente essere i suoi modelli di riferimento, ossia il maestro citato nel titolo, De Palma e Romero. Soprattutto il giovane Dario (filgio del produttore Claudio) deve lavorare sulla scelta degli attori, che sicuramente con un budget adeguato non saranno più un problema. Il vezzo di girare in inglese non è di per se un problema, a patto di affidare il doppiaggio ad una equipe di professionisti che abbiano fatto qualcosa in più del doppiaggio di filmetti porno. Altra materia da curare di più è sicuramente l'intreccio. Ma col tempo il ragazzo capirà che buttare in faccia al pubblico assassino e movente alla prima scena non è una mossa che giova alla suspence. Infine, quando alla scuola di cinematograia avrà seguito un corso di fotografia, sicuramente l'utilizzo delle luci sarà materia per lui più malleabile.
Le premesse per una carriera discreta ci sono, insomma. Magari, tra una decina d'anni ce lo ritroviamo ad affiancare i Masters of Horror internazionali, ma forse corriamo un po' troppo.
Per finire occorre rispondere alla domanda: si mi piace Hitchcock, ma a te che t'ha fatto?

2 commenti:

nGel ha detto...

Geniali le tue recensioni, niente da dire! :D

Andrè ha detto...

In effetti per quanto stimi Elio Germano (l'avete visto in "sangue, la morte non esiste" di Libero De Rienzo?! grande!)non è riuscito a salvare questo film, l'unico di Dario Argento.

Comunque ora manca poco per la resa dei conti, sta per uscire La Terza Madre. Ho letto su WIkipedia che il film verrà presentato in anteprima al Festival di >Roma il 23 e ci sarà una mega festa dedicata ad Argento, verranno proiettati anche Suspiria ed Inferno,sfilata di attori, ambientazioni Gotiche..
Io spero di riuscire a prendermi un giorno di ferie ed andare a Roma con i miei amici a questa festa. Qualcuno di Roma sa dirmi il nome di un albergo economico vicino al Festival?