09 febbraio 2007

Anna Nicole Smith

di Ferdinando Carcavallo

Al cinema l'abbiamo vista sporadicamente (Mister Hula Hoop, Una pallottola spuntata 33 1/2) ma l'abbiamo conosciuta a fondo su Internet in quanto una delle playmate più clickate dai voyeur telematici dei primi anni '90 (gli albori del web).
L'8 febbraio, a soli 39 anni, Anna Nicole Smith è morta (pare) per una overdose in una stanza d'albergo in Florida. Una di quelle morti che negli anni passati consegnavano gli umani all'immortalità ma che oggi mettono solo solo un'enorme tristezza. Difficile che in futuro si parli di questa bellissima donna bionda come oggi si ricordano Marylin, Hendrix, Jim Morrison e Kurt Cobain ai quali Anna Nicole è accomunata per il tragico finale.
A chi le rinfacciava di aver sposato il petroliere miliardario J. Howard Marshall della quale è rimasta presto vedova ereditando ogni bene, Anna Nicole rispondeva "Nessuno mi ha mai rispettata, nessuno ha fatto qualcosa per me, nessuno mi ha mai amata e così, quando è arrivato Howard, è stata una benedizione. L'unica persona, nella mia vita, che non abbia fatto caso a quello che si diceva sul mio conto. Mi ha amata davvero, e io l'ho amato per questo". Sicuramente Marshall ha lasciato questo mondo col sorriso sulle labbra, e forse non è stato lo stesso per Anna.

1 commenti:

EntropiaEntertainment ha detto...

Ehm, mio fratello mi ha ricordato che da qualche parte dovremmo ancora avere una vecchia vhs di Playboy nella quale dava il meglio di sé...

Che sia il caso di metterla su eBay..?


BenSG