14 novembre 2006

Niccolò Ammaniti intervista KinemaZOne

di Ferdinando Carcavallo

Dopo aver invano inseguito lo scrittore romano per una banalissima intervista email, siamo riusciti ad ottenere di più.
Ecco una intervista vera soltanto a metà di Niccolò Ammaniti ad uno dei più belli e culturalmente attraenti suoi lettori.

Niccolò Ammaniti: Ciao Kinema. Ti vedo in forma.
KinemaZOne: Grazie, Nic. Anche tu, pero' ti preferivo con la barba.
NIC: Provvedero'. Veniamo al tema dell'intervista. Partiamo subito con una domanda secca. Ti è piaciuto il mio nuovo libro "Come Dio Comanda"? Rispondi si o no.
KZO: Posso rispondere dopo a questa domanda?
NIC: E come no. E' tuo il blog... Passiamo allora ad un altra. Prima di questo hai letto altri miei libri?
KZO: Eccome. Li ho letti tutti, a parte la Global Novel ...come si chiama?
NIC: Ho capito...non mi ricordo. E qual'è il tuo preferito e quello che meno ti è piaciuto?
KZO: Quello che mi è piaciuto di meno è sicuramente "Branchie", ma anche perchè l'ho letto dopo tutti gli altri e quindi l'ho trovato troppo "giovanilistico". Mentre quello che mi è piaciuto di più è "Fango".
NIC: Ma "Fango" è una raccolta di racconti.
KZO: E infatti, Niccolò, credo che tu dia il meglio di te nei racconti. Anche quello di "Crimini" (Il mio tesoro) era un capolavoro.
NIC: Quindi, stai dicendo che i miei romanzi non ti piacciono?
KZO: No...forse è un limite mio...ma i tuoi romanzi, in fondo, mi sembrano cuciture (a volte un po' forzate) di bellissimi racconti.
NIC: In che senso?
KZO: Nel senso che ogni personaggio è una storia che in qualche modo si intreccia con quella di qualcun altro e ...
NIC: Ma la maggior parte dei romanzi moderni sono così
KZO: Si, ma nel tuo caso l’amalgama che tiene insieme le storie non sempre riesce ad essere efficace.
NIC: A cosa ti riferisci?
KZO: In "Ti prendo e ti porto via", per esempio, i personaggi erano anche geograficamente distanti tra loro ed il bello di quel libro è che fino alla fine (o quasi) non si intravede un punto di unione e quando questo arriva sembra di cominciare a leggere un nuovo libro…
NIC: E invece, in "Come dio comanda"?
KZO: In "Come Dio comanda" accade esattamente il contrario. Il romanzo inizia corale, tutti i personaggi si muovono sullo stesso territorio e con un fine comune, poi ad un certo punto si disgregano. Quindi di punto in bianco da un romanzo si passa ad una serie di racconti.
NIC: E’ questo, nel caso fosse così, non ti è piaciuto?
KZO: Non fraintendermi, hai scritto un grande libro (il migliore che ho letto quest’anno) ma stavolta la tua passione per i ritratti umani è andata un po’ oltre il tollerabile.
NIC: In pratica?
KZO: In pratica, Niccolo’, a cominciare da due terzi del libro ho cominciato a desiderare che terminasse al più presto.
NIC: Beh, posso chiederti in quanto tempo lo hai letto?
KZO: Perché me lo chiedi?
NIC: Poi ti dico. In quanto tempo?
KZO: Fammi pensare…circa un mese.
NIC: Un mese?
KZO: Circa. Mica tutti i giorni ho il tempo di leggere…
NIC: Vabbè, ma se ci metti un mese a leggere un libro come puoi pretendere di coglierne appieno lo spirito?
KZO: Che c’entra?
NIC: C’entra e come. E come se ti dicessi che a me "C’era una vota in America" non è piaciuto perché era troppo lento, dopo pero’ che per due mesi ho visto uno spezzone alla settimana…
KZO: Che paragone è? Il film è un’opera che va vissuta come esperienza continua.
NIC: Ed anche un libro, almeno un mio libro. Non dico che va letto tutto d’un fiato - in una notte piovosa per esempio - ma almeno nell’arco di una settimana (massimo). Un libro richiede concentrazione, devi dedicargli un pezzo della tua vita e non delle briciole.
KZO: beh, forse hai ragione.
NIC: Se tu che ce l’hai.
KZO: Mi hai covinto. "Come Dio comanda" è un’esperienza di una notte…una botta e via.
NIC: Occhéi, finiamola qua. Vuoi dire ancora qualcosa?
KZO: Vorrei farti una domanda. Posso?
NIC: Certo.
KZO: Ti hanno iscritto a un gioco grande?
NIC: ?

8 commenti:

BenSG ha detto...

Tu sei proprio scoppiato!!!

Bellissimo il pezzo, Niccolò è un ottimo intervistatore..! ;o)

BenSG

P.S. "Io non ho paura" è bello, molto bello.

Kinemazone ha detto...

Senti chi parla...quello che si intervista da solo!

Anonimo ha detto...

Quello della foto è Ammaniti?

Però, molto carino...

^__^

Kinemazone ha detto...

No. E' Charlie Brown.

Zeus ha detto...

trovata carina.
ho scoperto che è lo zio acquisito di una ragazza che conosco (che è la figlia del regista Andò). Appena mi capita gliela chiedo io un'intervista ;-)

Zeus ha detto...

questo qui sopra sono io, EddieValiant

htttp:\\whoframedrogerrabbit.splinder.com

pigi ha detto...

GRANDE NIC!!!I LIBRI PIU' BELLI COMPLETI CHE ABBIA MAI LETTO!!MI HANNO FATTO RIDERE E MI HANNO COMMOSSO!!GLI DOVEVI CHIEDERE SE é VERO CHE NE STA FINENDO UN ALTRO,VABé CIAO

Anonimo ha detto...

Bonjorno, kinemazone.blogspot.com!
[url=http://cialisybea.pun.pl/ ]Comprare cialis online[/url] [url=http://athe.pun.pl/ ]Compra online[/url] [url=http://viagraradf.pun.pl/ ]Compra viagra online[/url] [url=http://viagraonline.pun.pl ]Acquistare viagra generico[/url] [url=http://viagracqui.pun.pl/ ]Vendita viagra [/url] [url=http://cialisenta.pun.pl/ ]Acquisto cialis in Italia[/url]