20 ottobre 2006

La sconosciuta

Non voglio leggere niente di questo film prima di vederlo. Ci tengo troppo al ritorno di Tornatore.
Voglio un approccio puro al film, senza condizionamenti positivi o negativi che siano. Ho visto il trailer e mi è piaciuto per quel suo essere noir innanzitutto. Il chiaroscuro, le sequenze veloci, le espressioni intense e la musica mi hanno già predisposto alla visione. Adesso devo solo entrare in un cinema e farmi coinvolgere dalla storia.
Non so di cosa parla, non so se si tratta di un adattamento di un libro o di un soggetto originale. So solo che il regista di Una pura formalità ha fatto un bagno di umiltà rinunciando alle ambizioni da Oscar e si è dedicato a fare quello che sa fare meglio.
Non ditemi nulla. Come se dovessi vedere la finale di coppa del mondo registrata.

6 commenti:

Anonimo ha detto...

5 a 3 per l'Italia ai rigori! ;-)

Ale

BenSG ha detto...

Beh, il film va a finire che...

;o)


BenSG

Fringe ha detto...

se ci vai in settimana, tardo pomeriggio o prima serata, chiamami.
Tanto e' vicino casa. Anche dieci minuti prima.

Anonimo ha detto...

Insomma sto' "capolavoro" lo hai visto o no?

Kinemazone ha detto...

Macchè...

Noodles ha detto...

il tuo post mi ha fatto pensare a una cosa abbastanza curiosa: credo che oggi, con internet soprattutto, sia diventato quasi impossibile non leggere preventivamente opinioni, recensioni o quant'altro su film/libri/dischi in uscita. Così non siamo quasi mai davvero "puri" e incontaminati quando li incontriamo poi, forse. Ma sempre un tantino preventivamente influenzati (in positivo o in negativo, non importa).