07 agosto 2006

La terza madre sarà la prima figlia

di Ferdinando Carcavallo

La giovane promessa del cinema horror Dario Argento, non pago dei recenti trionfi del Cartaio e Ti piace Hitchcock?, ha cercato per lungo tempo la protagonista del prossimo film. Alla fine, cerca cerca, la scelta è caduta sulla diva italo-americana Asia Argento, già collaboratorice dell'omonimo regista in capolavori come Il fantasma dell'opera, Trauma e La sindrome di Stendhal, oltre ad essere lei stessa regista di chicche horror come Ingannevole è il cuore più di ogni cosa, tratto dal romanzo autobiografico di uno scrittore sòla.
Il film in origine doveva chiamarsi Mater Lachrymarum, ma essendo gli Argento "ggente de curtura" verrà distribuito nel mondo (ah ah ah) con il titolo Mother of tears. Si tratta del terzo capitolo della trilogia iniziata dal regista con Suspiria e Inferno, film completamente diversi tra loro e senza alcun nesso ai quali Argento farà seguire il terzo nel pieno e consueto disprezzo della continuità narrativa, caratteristica che trova pari nella cinematografia moderna solo in Tinto Brass, la cui scelta dei volti delle protagoniste è però di ben altra valenza.
Le riprese del film partiranno da Roma a novembre e la storia prevista è quella di una studentessa americana con poteri extrasensoriali che per un motivo o per un altro si ritrova a liberare dalla sua lunga prigionia una potente strega. La ritrovata libertà della strega provoca suicidi, assassini, ferimenti, decapitazioni, mutilazioni, scippi, strascini e mazzate varie a tutta la popolazione che solo la ragazza potrà fermare.
Nella foto un'immagine dell'attrice intenta a spaventare lo spettatore.

, , ,

23 commenti:

Bayon ha detto...

Beh... devo dire che non sono spaventato.
Se il film sarà tutto così sarà il migliore di Dario Argento.

BenSG ha detto...

Gran pezzo, complimenti! ;o)

In effetti fremo tutto all'idea di un nuovo film della coppia Argento-Argento..!

BenSG


P.S. Ricordo che qualche anno fa vidi in videoteca un film porno dal titolo "L'uccello dalle palle di cristallo" con una certa Asia D'argento!!! Purtroppo non lo noleggiai...

Kinemazone ha detto...

Si lo so...sublime

Kinemazone ha detto...

Pero', quanto è bella Asia.

Anonimo ha detto...

Sarcasmo pesante e ridondante. Crudelmente vero in alcune considerazioni, sciocco e superficiale in altre. Pessimo pezzo: l'attenzione si sposta troppo facilmente dal tema trattato all'autore di tanta boutade. Si dovrebbe annunciare un lavoro di Dario Argento, non quanto stia in odio a chi scrive. Non ci sono spunti di riflessione, solo sberleffi degni d'un qualsiasi Pierino.

Kinemazone ha detto...

Con chi ho il piacere?
Beh, per comodità ti chiamerò Rachele.
Cara Rachele, questo è un blog, ossia un diario personale (tematico) di una persona. Sarà il peggior blog che tu abbia mali letto, non lo metto in dubbio, ma in quanto blog non "dovrebbe annunciare" nessun lavoro di Dario Argento, ma riflettere opinioni personali. Ed è proprio quello che fa.
Riguardo ai punti di iflessione, beh chi di solito arriva qui ne trova abbastanza, se ne vuole trovare.

Non odio Dario Argento, altrimenti non me ne potrebbe fregare di meno di quello che fanno lui e la sua bellissima figlia.

Ciao, Rache'.

Anonimo ha detto...

un neverending in bokka al lupo per asietta e dario
even if they don't know me.
dear asietta i wish u to meet and become easly just as true friend
smack by giulia
an argento fan millenaria since before being born

mathrieskae@libero.it

Anonimo ha detto...

Male fare del sarcasmo su un grande artista. Dario Argento ha girato dei capolavori per profondità tematica e finezza stilistica. Il senso di Suspiria e Inferno è molto più coerente di quanto tu non voglia sostenere: nel primo Dario gioca con le radici, quelle fiabesche, dell'orrore e della paura, nel secondo espone una meditazione sul senso del Male cospargendo il suo film di segreti e di metafore. Per non parlare di tanti altri capolavori come Tenebre, Phenomena, Opera, ecc. Sulla collaborazione con la figlia ammetto che non è la cosa più bella che potesse concepire.

Gabriele ha detto...

magari fosse un commento da Pierino: sembra nasconda una patetica pretesa di conoscenza di Dario Argento; ma se questa conoscenza ci fosse ci sarebbero critiche anche più sferzanti unite a indubbi riconoscimenti. invece è come se per parlare dell'autore del blog io lo prendessi in giro dicendo CACCAVALLO: molto divertente... saluti

Anonimo ha detto...

Senza vergogna...
Veramente senza vergogna.
Evidentemente il blogger pur scrivendo di cinema (o provandoci) non ha bene in mente di chi sta parlando e preferisce fare del sarcasmo da quattro soldi (quattro lire in tempo di euro sarebbe meglio dire). D'altronde basta guardare la lista dei buoni e dei cattivi di lato...patetico

Anonimo ha detto...

Sinceramente trovo di pessimo gusto questo pezzo, probabilmente tu faresti di meglio e le donne della tua vita sono meglio di Asia.... veramente da sciocchi giudicare un film ancor prima della sua uscita nelle sale, dimostri tutta la tua prevenzione, quindi un consiglio: dato ke tornare indietro sui propri passi e fare autocritica è segno di intelligenza e tu nn mi sembri tale, evita di guardarlo il film, perchè con questi presupposti nn ti piacerebbe neppure se fosse un capolavoro... un ultima cosa; forse conosci meglio tinto brass ke dario argento, stai bene così!

Kinemazone ha detto...

Tutti anonimi qui? Ma perchè i fan i Argento non vogliono essere riconosciuti?
Beh, caro il mio "anonimo del 30/4/07 12:34", prova ad accostare alla tua intelligenza un po' di ironia, dopodiché rileggi il post oppure gira al largo da qui che se no ti intossichi e basta.

acaonweb ha detto...

Ho letto il post e pensavo fosse qualcuno che dicesse seriamente ;) Ed ero spaventatissimo che dicesse sul serio. Poi ho capito (meglio tardi che mai) che era una bella "critica" a D.Argento...con un ottimo senso di ironia, ironia che io ho sostituito con vomito dopo aver visto "Il cartaio" e in generale i suoi ultimo "s"capolavori....

Dario...appendi la camera al chiodo, oppure rimettiti in discussione, così non servi a nessuno!!!!

Marco ha detto...

Ma perchè al posto di dilettarvi in critiche inutili e scontate non andate a vedervi un bel pornazzo che, visto il livello cul-turale di quanto scrivete, ritengo sia molto più adatto a voi anzichè spendere soldi per vedere i film del grande Dario Argento? Evitate no? Tanto i supporters convinti come me sono milioni nel mondo e apprezzano anche un semplicissimo giallo come "Il cartaio".

nGel ha detto...

Ma soprattutto perché non si può criticare un film di Dario Argento senza essere mangiati? Anche io ho apprezzato lavori come Suspiria, Inferno, Profondo Rosso e L'uccello dalle piume di cristallo, e anzi feci anche una relazione su dario argento per l'università. Ma questo non significa che devo ritenere ogni film di Dario un capolavoro. L'intelligenza non sta solo nel tornare indietro sulle proprie idee, sta anche nel non attaccarsi a un "idolo" consacrando ogni sua "opera". Il proprietario del blog ha fatto solo una critica personale per dario argento, ma lui non è un giornalista, quindi non cercava né approvazione né dissenzo... se ritenete la sua critica inutile, ancor più inutili sono i vostri commenti, che di certo non gli faranno cambiare idea sul cineasta romano.

Kinemazone ha detto...

La mia opinione sul cineasta romano, caro nGel, è variabile come la sua vena artistica. Ho in parte apprezzato il suo episodio (Jenifer) di MOH, ho riso nervosamente con "Ti piace Hitchcock?" e sono prontissimo ad entusiasmarmi per "La terza madre" se soltanto sarà paragonabile ai capolavori come "Suspiria".

Ciao

nGel ha detto...

Ehm.. io veramente stavo prendendo le tue parti :D
Forse non mi sono spiegato bene, dicevo solo che ritengo inutili i commenti (alcuni dei quali anche offensivi) nei confronti tuoi e di questo intervento; non volevo certo dire che tu c'hai paraocchi contro dario argento. :P

Kinemazone ha detto...

L'ho capito perfettamente. Quel "caro nGel" era sincero, te l'assicuro ;-)

Ciao

Marshmallows ha detto...

Dario Argento è il mio mito, devo dire che non amo moltissimo Asia come attrice ma questa parte secondo me le calza a pennello..
Ho trovato il trailer del film, o almeno un teaser trailer..penso..
http://it.movies.yahoo.com/l/la-terza-madre/index-1763732.html
La musica di Simonetti è qualcosa di entusiasmante.

Alessandra x-27 ha detto...

Eccoti un commento non anonimo: mi verrebbe da risponderti che Argento è un regista geniale ma evidentemente non ti interesserebbe perchè da quello che scrivi si capisce che non ti interessano i suoi film, ma solo fare dell'ironia discutibile su di essi. Aggiungo solo che andrò a vedere il suo film e solo dopo averlo visto potrò farmene umilmente un'opinione. Per quanto riguarda suspiria, per me è molto bello....

Ariannna ha detto...

A me piace tantissimo Dario Argento e finalmente si avvicina l'uscita di questo film. E' un gusto particolare che può anche non piacere, ma di certo non si può dire che sia bravo. Per quello che riguarda Asia Argento, mi chiedo anche io perchè sono una sua fan visto, bisogna ammetterlo, non sa recitare nè con la mimica facciale nè con il tono di voce, eppure c'è qualcosa che mi convince a continuare a seguirla in tutti i suoi film come attrice e come regista. Evidentemente c'è quel quid che mi fa seguire il film. Ritrovarla in coppia col padre mi piace ancora di più!
Grazie a kinemzone per lo spazio concesso e per aver dedicato parte del suo blog a questi due personaggi e al loro film :)

Louis ha detto...

dopo la visione del suddetto film, sei stato pesantemente pwnato, direi.

KinemaZOne ha detto...

Pwnato?
COmunque non l'ho visto, Louis. Questo è un post di più di un anno fa.

Ciao