26 febbraio 2006

Il placido riscatto del cinema italiano

di Ferdi Carcavallo
Mai come oggi l'attività di Michele Placido è stata così frenetica e di grande interesse. Reduce da una stagione cinematografica in cui il suo è Romanzo Criminale stato sicuramente il momento più felice (non tutti sono daccordo), l'attore regista lucano è presente praticamente in tutti i film più attesi della produzione italiana. E' già nelle sale Arrivederci Amore, Ciao di Michele Soavi, in cui Placido è coprotagonista insieme a Isabella Ferrari e Alessio Boni, in cui interpreta un commissario sardo della Digos molto duro. A giudicare dal trailer l'esperienza di Soavi (ex regista horror e di favofiction televisive) nel thriller non dovrebbe deludere le aspettative.
Dopo di ciò lo rivedremo, si spera al più presto, protagonista assieme a Silvio Orlando del misterioso Il Caimano di Nanni Moretti, di cui Placido è l'unico ad aver anticipato che sarà oltre tutto un'ottima commedia. Più in là nel tempo, ma entro il 2006, usciranno altri due film che lo vedranno tra gli interpreti, e sono La sconosciuta, il noir di Giuseppe Tornatore e Estrenado Suenos, il film argentino di Salvatore Samperi con Giancarlo Giannini e Claudia Cardinale.
Insomma, pare che i produttori cinematografici italiani abbiano deciso di tirare fuori i veterani per organizzare la grande riscossa e Placido sarà il generale di questa armata. Speriamo solo di avere bombe intelligenti e minimo numero di vittime.

, , , ,

3 commenti:

BenSG ha detto...

Parli di Placido ed io scrivo la RECE di "Romanzo Criminale" sul nostro blog... Ma... ma... ma questa è telepatia!!!

BenSG
(occhio che ho percepito telepaticamente il tuo "mavaff...")

;o)

Kinemazone ha detto...

No, sei ancora fuori zona VAFFA. Non di molto, ma sei ancora fuori. E poi la nostra intesa va al di la della nostra volontà. Rimettiti il cinturone, dai.

BenSG ha detto...

Di castità..?

;o)