19 febbraio 2006

Good night and, good luck

di Ferdi Carcavallo

E' questo secondo film di George Clooney che si aggiudicherà la statuetta quest'anno. Pare quasi certo ed anch'io ne sono convinto. Ma la mia convinzione era tale anche prima di vedere il film.

Non sarà il film in quanto tale a vincere, ma quello che rappresenta.
GL&GN è in effetti un documentario sul Maccartismo e sul network (la CBS) che osò sfidarlo fino a far mettere sotto inchiesta il senatore che voleva epurare l'intellighentia americana dei presunti comunisti. Il film, in un bianco e nero di alta qualità, risulta efficace nel mostrare quanto quei giorni degli anni '50 non siano tanto lontani. L'Academy lo premierà come miglior film per non essere accusata di non avere coraggio e credo che l'ondata di clamore che una vittoria produrrà possa servire a mettere sotto l'attenzione dei più i pericoli ai quali è sottoposta l'informazione ancora oggi. In Italia soprattutto varrebbe la pena che questo film, o meglio il suo messaggio, sia magiormente recepito, visto che quando ci abbiamo provato con le nostre forze (Viva Zapatero!) non ci siamo riusciti.
Ma, a parte questo non trascurabile aspetto, credo che GN&GL non sia un bel film. E' freddo nei dialoghi e superficiale nella definizione dei personaggi e fin troppo documentaristico (il 60% delle immagini sono di repertorio). Mi rendo conto, però, che Clooney ha voluto che tutte le attenzioni dello spettatore fossero concentrate sui fatti storici e che realizzando un documentario, invece di un fil avrebbe raggiunto al massimo un audience televisivo da seconda serata.


,

9 commenti:

dcql ha detto...

...cortissimo oltretutto.

Kinemazone ha detto...

e per fortuna.

;-)

Fringe ha detto...

contento che ti sia piaciuto.
Te l'avevo detto che ne valeva la pena.

BenSG ha detto...

Il dvd ce l'ho lì sulla mensola da qualche settimana... Devo trovare il coraggio...

BenSG

Kinemazone ha detto...

benSG, sarebbe pure ora di dargli una sploverata a quella mensola...comunque il coraggio si torva, non esageriamo. E poi, cme dice l'ottimo DCQL, il film dura appena un'ora e mezza. 'na fumata 'e sigaretta.

Toh. la frase misteriosa qui soto è "figha" !?

BenSG ha detto...

Sì, ok, ma a parte il fatto che non fumo, il nostro Garbo in questa sua rece http://www.delikatessen.splinder.com/post/5792150 ne scrisse in termini non propriamente entusiastici... E poi anche voi... Insomma, lo guarderò sicuramente, solo che ancora non so quando!

Eh...

BenSG

Kinemazone ha detto...

Si, te la raccomando quella rece del caro Garbo. Vatti a fidare dei bloggers. Aveva promesso he questo film faceva dormire, e invece mi ha tenuto sveglio ed ho avuto pure gli incubi (sognavo che a causa di Mamoru Chiba e delle sue disquisizioni sui PACS Calderoli mi faceva chiudere KinemaZOne!).

Adesso la frase è "vahcca"...

BenSG ha detto...

Lo so che il Garbo è poco affidabile, ma cucina bene..!

;o)

BenSG

Mamoru Chiba ha detto...

Dormi pure sogni tranquilli... in ogni caso potresti sempre consolarti comprando una delle magliette con la scritta "Orgoglioso di essere cristiano" che Calderoli ha minacciato di mettere in commercio. Il passo successivo sarà quello dell'introduzione del Christian Pride...