03 dicembre 2005

Colpo di Stato - Le elezioni nascoste

Leggendo su cinemavenire.it una vechia intervista a Marco Giusti e Luca Rea, mi è tornato in mente un film del grande Luciano Salce dal titolo Colpo di stato, annoverato tra i film invisibili del cinema italiano. Questo strano film, che Salce stesso considerava il suo capolavoro, è una satira molto fine sulla psicosi anticomunista dell'Italia della fine anni '60 (il film è del 1968). Girato in bianco e nero, senza attori, con uno stile documentarista che oggi chiamiamo mockumentary ma che allora era pura avanguardia, il film racconta di una vittoria comunista alle elezioni politiche e dei successivi tentativi goffi e disperati della Democrazia Cristiana, governo Americano e servizi segreti di ribaltare il risultato e della Rai di non dare la notizia. Due giorni nelle sale e poi subito volatilizzatosi, tranne l'apparizione fugace in TV negli anni '80, in quanto assolutamente politically incorrect.
Se ci fosse stato eMule negli anni '70 oggi molte più persone conoscerebbero quest'opera.

Altre Info su Colpo di Stato su:

cinemavvenire.it
sentieriselvaggi.it

4 commenti:

gabriel salgado fernandez ha detto...

Y cuenta en su elenco con la bellisima Orchidea de Santis.....!

Anonimo ha detto...

Orchidea de Santis, attrice tugliese, prorompente avvenenza

Anonimo ha detto...

Sexy made in Italy, Gordiano Lupo

Anonimo ha detto...

Cinema politico italiano