19 febbraio 2017

Netflix: Adam Sandler comparirà nella seconda stagione di "Camino per la vostra casa"

Netflix ha annunciato che una delle produzioni più di successo di Netflix, "Camino per la vostra casa" ("Fireplace for your home"), avrà un seguito entro la fine del 2017 e sarà in HDR. Potremo quindi ammirare ancora con più realismo l'eccezionale brace del camino più famoso della fiction internazionale. La prima stagione della serie era composta da tre episodi di 60', ma probabilmente la seconda stagione sarà più ricca e già circolano delle voci sulle novità che saranno apportate.
Pare infatti che ci saranno degli episodi con un barbecue con carne e verdure e molto insistente è lavoce di un personaggio che attizzerà il fuoco di tanto in tanto. Molto prababilmente interpretato dall'attore Adam Sandler
(Continua a leggere)

17 febbraio 2017

Killer In Red, il corto di Paolo Sorrentino per Campari con Clive Owen

Il regista premio Oscar Paolo Sorrentino gira su commissione un cortometraggio per Campari con Clive Owen. Gli elementi sorrentiniani ci sono quasi tutti: una star di Hollywood, una festa, gente che balla, musica punk, rallenty da Playboy Show e una piscina.


(Continua a leggere)

13 febbraio 2017

Omicidio all'italiana, di Maccio Capatonda a cinema dal 2 marzo.

Il genio di Maccio Capatonda torna al cinema il 2 marzo con "Omicidio all'Italiana". A differenza del suo debutto sul grande schermo con "Italiano Medio", questa volta la trama non è tratta da un fake trailer di Maccio, ma è del tutto originale, anche se ripropone un collaudato schema già visto nella serie Mario con la rubrica "Il morto del giorno in HD".
Acitrullo è un paesino dimenticato del centro Italia il cui sindaco ha la geniale idea di trasformare la morte naturale di una vecchia nobile in un omicidio efferato così da attirare l'attenzione dei media sul paesino.
Il trailer è davvero convincente e Maccio e la sua banda sembrano stavolta molto più ispirati del precedente lavoro che in verità sembrava un tantino forzato.
nel cast Sabrina Ferilli, Nino Frassica, l'immancabile feticcio Herbert Ballerina e gli altri fedelissimi Ivo Avido e Rupert Sciamenna.
Alla sceneggiatura hanno collaborato con Maccio anche Herbert Ballerina e Gianluca Ansanelli.
(Continua a leggere)

Deep Shock, di Davide Melini (trailer)

Pubblicato da pochissimo il trailer di "Deep Shock", il nuovo corto di Davide Melini
Il film, come appare evidente dalle immagini e le musiche del breve trailer, vuole rendere omaggio al "giallo all'italiana" ed in particolare ai due registi che, secondo Melini, ne hanno consacrato il genere, ossia Dario Argento e Mario Bava. Il titolo del corto viene fuori, infatti, dalla fusione dei titoli dei due maestri, "Deep Red" (Profondo rosso) e "Shock". 
La produzione del corto è Inglese mentre le riprese sono state effettuate in Spagna. 
"Sarah non riesce a superare del tutto le morti di suo nonno e di sua sorella maggiore. Il trauma e l’insonnia la porteranno a fare un viaggio strano, pieno di apparizioni e di omicidi causati apparentemente dalla sua mente..." 
Nel cast l'attrice Muireann Bird, Francesc Pagès, George Bracebridge e Lorna Larkin
Girato in 6K con una Red Epic Dragon, il nuovo corto di Melini arriva dopo meno di un anno dal suo ultimo "Lion" e dopo sei da "La dolce mano della Rosa Bianca", film che gli valse nel 2011 la candidatura ai David di Donatello.
(Continua a leggere)

08 febbraio 2017

Arriva Iron Fist, l'eroe Marvel su Netflix dal 17 marzo (trailer)

La scuderia di eroi Marvel di Netflix si arricchisce con Iron Fist che assieme a Luke Cage, Daredevil e Jessica Jones andrà a formare i Defenders.
La prima stagione verrà pubblicata in contemporanea con gli USA il 17 marzo e comprenderà 13 episodi.
Danny Rand, un esperto di arti marziali con l'abilità di evocare il potere del Pugno d'acciaio, dopo essere sparito per quindici anni, fa ritorno a New York City, determinato a riprendere il controllo dell'azienda di famiglia e combattere il crimine grazie alla sua maestria nel kung-fu.
Ad interpretare Danny Rand è l'attore Finn Jones, ma fanno parte del cast anche Jessica Henwick, David Wenham, Jessica Stroup e Tom Pelphrey.
Showrunner della serie è Scott Randall Buck già sceneggiatore di Dexter, Roma e Six Feet Under.
(Continua a leggere)

30 gennaio 2017

Beata ignoranza, di Massimiliano Bruno, dal 23 febbraio a cinema.

Ernesto (Marco Giallini) e Filippo (Alessandro Gassmann) hanno due personalità agli antipodi e un unico punto in comune: sono entrambi professori di liceo.
Filippo è un allegro progressista perennemente collegato al web. Bello e spensierato è un seduttore seriale sui social network. E’ in grado di sedurre anche i suoi studenti grazie a un’app, creata da lui, che rende immediata la soluzione di ogni possibile calcolo.
Ernesto è un severo conservatore, rigorosamente senza computer, tradizionalista anche con i suoi allievi, che fa della sua austerità un punto d’onore e vanta una vita completamente al di fuori della rete. E’ probabilmente l’ultimo possessore vivente di un Nokia del ’95. Un tempo erano “migliori amici” ma uno scontro profondo e mai risolto li ha tenuti lontani, fino al giorno in cui si ritrovano fatalmente a insegnare nella stessa classe. I loro punti di vista opposti li portano inevitabilmente a una nuova guerra. Saranno obbligati ad affrontare il passato, che ritornerà nelle sembianze di Nina, una ragazza che li sottoporrà a un semplice esperimento che si trasforma in una grande sfida: Filippo dovrà provare a uscire dalla rete ed Ernesto a entrarci dentro. Questo viaggio li cambierà profondamente, costringendoli a trovare un equilibrio, sempre più raro e delicato ai giorni nostri, tra la coscienza globale di chi si affida alla rete e la totale indifferenza di chi si ostina a resistere a oltranza all’epoca digitale.
(Continua a leggere)

23 gennaio 2017

"Split" Il nuovo thriller di Shyamalan nelle sale il 26 gennaio 2017

Il buon M. Night Shyamalan torna a far parlare bene di se, dopo il successo del bel thriller/horror "The visit", alla vigilia dell'uscita nelle sale italiane del nuovo "Split". Il film è uscito nelle sale americane il 20 gennaio ed ha incassato più di 40 milioni di dollari conquistando il record assoluto degli incassi di debutti del mese di gennaio.
Al centro della storia del film c'è Kevin, uno schizzofrenico con ben 23 personalità delle quali una, ovviamente quella criminale, prende il sopravvento e rapisce tre giovani ragazze.
Sembrano lontani i tempi dei flop del regista e tornati quelli dei grandi successi.
(Continua a leggere)

19 dicembre 2016

Blade Runner 2049. Lo hanno fatto davvero (trailer)

Alla fine davvero hanno fatto il sequel di Blade Runner. Ridley Scott è il produttore esecutivo mentre la regia è affidata a Denis Villeneuve (Arrival, Sicario).
Il protagonista è sempre lui, Harrison Ford, e stavolta gli sta vicino Ryan Gosling.
Nei cinema a giugno 2017

(Continua a leggere)

Dell'ispirazione Fellini e Sorrentino.

Che Paolo Sorrentino sia il più "felliniano" dell'ultima generazione di registi italiani (e anche di quelle precedenti) è cosa risaputa.
Spesso le citazioni e gli omaggi di Sorrentino al regista romagnolo sono espliciti e il suo "La grande Bellezza" può essere considerato un sequel o un riadattamento de "La dolce vita".
Ma a ben vedere i crediti felliniani di Sorrentino vanno al di là del premio oscar, come ci mostrano Giuseppe Stasi e Giancarlo Fontana (Inception S.r.L.) in questo mashup in cui vengono messi a confronto scene di film dei due registi con molte analogie. Una carrellata di alcuni degli omaggi di Sorrentino a Fellini che, come dichiarato dagli stessi autori del video, non vuole affatto essere un contrappunto o un j'accuse verso il regista napoletano, bensì la cronistoria di "lunga, bellissima, dichiarazione d'amore a Fellini. E per fare una dichiarazione d'amore occorre ironia, incoscienza, dolcezza. E coraggio. Qualità che in pochissimi possiedono."


(Continua a leggere)

02 dicembre 2016

3%, lo sci-fi brasiliano di Netflix che fa a meno dell'Italiano

La serie Netflix brasialiana "3%" arriva in Italia in lingua originale (portoghese) o doppiata in inglese, spagnolo e francese. 
Gli Italiani quindi possono al massimo ricorrere ai sottotitoli e la cosa bella è che lo fanno. 
La serie infatti non è stata affatto snobbata dal pubblico nostrano, anzi la costrizione alla visione in una lingua straniera viene presa quasi come una sfida.
Personalmente ho scelto di vedere la serie in lingua inglese (con sottotitoli in Italiano) nonostante il doppiaggio non sia dei migliori (pare che 'sto mestiere siamo rimasti gli unici a saperlo fare bene) ma sinceramente mi riesce davvero difficile l'ascolto prolungato di una lingua di cui non conosco davvero una parola.
La serie è un low budget (quasi tutta in interni) ma regia e recitazione sono al top. 
Diretto dall'uruguayano César Charlone, già candidato all'Oscar come direttore della fotografia per City Of Gods, 3% racconta di un futuro distopico in cui le risorse primarie scarseggiano e solo una elite (il 3% del titolo) periodicamente viene selezionata attraverso una serie di prove durissime per accedere al benessere di una città perfetta.
Un po' come in "Hunger Games" e "The Island",  nella serie seguiamo un gruppo di giovani candidati alle prese sia con la dura selezione che con la scoperta della verità.
La serie Netflix, pubblicata in contemporanea mondiale il 26 novembre, è lo sviluppo di un pilot di web serie intitolata "3 por cento" creata e pubblicata su YouTube da Pedro Aguilera del 2011.

(Continua a leggere)